FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pavia, multato per un abbraccio alla fidanzata? Il sindaco smentisce: "Fatto inesistente"

Era stato un quotidiano locale a rilanciare la notizia sulla quale è poi intervenuto il primo cittadino: "Nessun verbale è stato emesso"

collegio pavia

Un quotidiano locale di Pavia ha rilanciato la notizia di un giovane multato per aver abbracciato la sua fidanzata mentre stava passeggiando nel centro del capoluogo lombardo in barba alle regole contro la diffusione del coronavirus. Una sanzione da 400 euro che ha fatto discutere parecchio. Ma a mettere in dubbio il tutto ci ha pensato il sindaco della città, Mario Fabrizio Fracassi: "Negli archivi della polizia locale non esiste quella sanzione".

Non è stata dunque la polizia locale di Pavia a infliggere la multa di 400 euro al giovane innamnorato di Pavia che con l'abbraccio alla fidanzata non avrebbe rispettato la "distanza sociale" prevista dalle regole anti-coronavirus. Il sindaco di Pavia, Mario Fabrizio Fracassi, ha postato una dichiarazione a tale proposito su Facebook: "La multa di 400 euro,  applicata da una 'pattuglia in borghese' della polizia locale del Comune di Pavia, a un ragazzo colpevole di aver abbracciato la fidanzata, non esiste. Nei nostri verbali non c'è".

 

Dello stesso tenore anche un post sulla pagina Facebook di Pietro Trivi, assessore con delega alla polizia locale: "Sono state elevate contravvenzioni - spiega Trivi -laddove ci si è scontrati con atteggiamenti di arroganza, al limite del bullismo, da parte di chi si rifiutava di aderire all'invito a mantenere le distanze a ad indossare la mascherina obbligatoria. Nessuno però, tra i sanzionati dalla polizia locale, era 'abbracciato alla morosa'".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali