FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pavia, 14enne marocchina tolta alla famiglia: veniva picchiata e frustata

La ragazza sostiene che i maltrattamenti erano conseguenza del suo comportarsi da "occidentale", i familiari si difendono parlando di una suo "comportamento riprovevole"

Il Tribunale dei Minori di Milano ha deciso di affidare una ragazza marocchina di 14 anni a una comunità, togliendola alla famiglia che a suo dire la maltrattava. Padre, fratello e madre sarebbero arrivati anche a frustarla perché, ha affermato la ragazzina, vestiva e si comportava troppo da "occidentale". Le autorità hanno avviato un'indagine. La 14enne ha riportato contusioni multiple.

La vicenda è stata riportata dal quotidiano "La Provincia Pavese", precisando che nei confronti dei parenti è stata avviata un'indagine. La versione della famiglia differisce da quella della ragazza e i parenti si difendono sostenendo che intervenivano sulla figlia con severità solo per il suo comportamento a loro avviso molto riprovevole: non voleva più andare a scuola, rientrava tardi, si vestiva in modo eccessivo.

Quello che è certo al momento è che la ragazza è finita in ospedale per contusioni multiple, e per questo ha presentato denuncia. I giudici, in attesa dell'accertamento dei fatti, hanno deciso di affidarla provvisoriamente alla comunità.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali