FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cormano, licenziato da ditta di famiglia: uccide padre e compagna | Poi si spara

Duplice omicidio e suicidio allʼinterno di unʼazienda del Milanese

Duplice omicidio e suicidio all'interno dell'azienda "Seri Cart" di Cormano, nel Milanese. Le vittime sono un 65enne, la sua compagna 54enne e il figlio dell'uomo di 43 anni. A trovarli è stato il figlio minore del 60enne. A sparare sarebbe stato il 43enne, che è stato trovato riverso a terra con la pistola in mano. Avrebbe commesso il folle gesto perché era appena stato licenziato da suo padre dall'azienda di famiglia.

La dinamica - Secondo gli investigatori, Maurizio Platini intorno alle 18:30 di lunedì ha preso la sua 357 magnum regolarmente detenuta e ha sparato alla testa a suo padre Romano, titolare dell'azienda di famiglia. Poi ha puntato l'arma verso la compagna dell'uomo, Anita Salsi, ferendola mortalmente al collo e al petto. Infine si è sparato in testa. A scoprire i corpi è stato il figlio minore di Platini, di 32 anni. Il cadavere del presunto omicida era in corridoio, mentre quello della donna sulla porta dell'ufficio e quello del 65enne dietro la scrivania.

"Siamo sconvolti" - "Siamo sconvolti, eravamo amici da una vita", ha dichiarato una donna residente poco lontano dall'azienda. "Avevamo appuntamento alle 18, ma ho suonato e non ha risposto nessuno, poi abbiamo saputo", ha aggiunto. "Prendevamo l'aperitivo insieme ogni sera", ha dichiarato il marito della donna.

Il movente - Le testimonianze raccolte dagli investigatori hanno confermato che da qualche giorno tra Maurizio e suo padre vi erano frequenti liti, dovute appunto alla decisione del 64 enne di licenziarlo dall'attività di famiglia.

Duplice omicidio e suicidio allʼinterno di unʼazienda di Cormano

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali