FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Bimbo in bici ucciso da auto a Milano, arrestato il conducente: era drogato

Il 20enne guidava senza patente, che non aveva mai preso, e aveva "la gamba sinistra ingessata". Secondo il gip si è "dimostrato totalmente privo di umanità e pietà"

milano, 12enne investito
Ansa

E' stato arrestato dalla polizia locale di Milano Nour Amdouni, il 20enne che il 9 agosto ha investito e ucciso Mahanad Moubarak, un bambino di 11 anni, mentre era sulla sua bicicletta.

Amdouni, spiega la Procura, guidava senza patente, che non aveva mai preso, era sotto l'effetto di droga e aveva "la gamba sinistra ingessata". Per il gip "si è dimostrato totalmente

privo di umanità e pietà

in occasione del sinistro". E'

accusato di omicidio stradale

con l'aggravante della fuga.

Milano, 12enne in bici ucciso da un pirata della strada: il responsabile si costituisce dopo 4 ore


 


In carcere il conducente -

Il bambino, di origini egiziane, stava percorrendo via Bartolini in sella alla sua bici, attorno all'una di notte, quando è stato travolto e ucciso. Il 12enne è morto sul colpo. Nour Amdouni, il ragazzo che lo ha investito, si è dimostrato "totalmente privo di umanità e pietà in occasione del sinistro". Così scrive il gip Fiammetta Modica nell'ordinanza di custodia cautelare che lo ha portato in carcere dopo alcuni giorni in cui era stato indagato a piede libero. Il giovane si era costituito alcune ore ma ulteriori accertamenti degli agenti della Polizia locale hanno evidenziato la sua pericolosità. Da qui il carcere.




 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali