FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bergamo, partorisce bimba morta e muore: ospedale apre unʼindagine

La 29enne Ilaria Oldoni è deceduta nel pomeriggio dellʼEpifania per uno shock emorragico

Bergamo, partorisce bimba morta e muore: ospedale apre un'indagine

Il Policlinico di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, ha aperto un'indagine interna per far luce sul caso di una 29enne, Ilaria Oldoni, di Calcinate, morta nel pomeriggio dell'Epifania per uno shock emorragico. Poche ore prima la donna era stata sottoposta a un parto indotto, dopo aver appreso che la bimba che portava in grembo, all'ottavo mese, non era più in vita. Il dolore del compagno: "In poche ore ho perso la mia Ilary e la piccola Sveva".

La doppia tragedia per i familiari della donna, in primis il compagno e i genitori: "Era tutto pronto per accogliere la nostra bimba, Sveva, mentre in poche ore ho perso sia lei sia la mia Ilary", ha dichiarato il marito Michele Calefato a L'Eco di Bergamo. Per ora non risultano denunce da parte dei familiari nè fascicoli aperti sul caso in procura a Bergamo. L'ospedale ha invece disposto una serie di accertamenti diagnostici che saranno affidati a un istituto di anatomia patologica di un'altra struttura sanitaria.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali