FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bergamo: parte colpo di pistola, ex guardia giurata uccide la fidanzata

Secondo la prima ricostruzione sarebbe stato un tragico incidente

Una 21enne di Ponteranica, Alessandra Cornago, è morta uccisa da un colpo di pistola che sarebbe stato sparato accidentalmente dal fidanzato Denis Zeni, ex guardia giurata. L'episodio nella casa di quest'ultimo a Villa d'Almè, nella Bergamasca. In casa c'erano anche i genitori del ragazzo, tra cui il padre che è un carabiniere andato da poco in pensione. L'allarme è stato immediato, ma per la ragazza non c'era più nulla da fare. Nell'abitazione sono giunti i carabinieri della Scientifica e il pm di turno.

Bergamo: parte colpo di pistola, ex guardia giurata uccide fidanzata

Secondo la prima ricostruzione la studentessa avrebbe trovato la pistola del fidanzato in un cassetto in camera, l'avrebbe impugnata per poi passarla al proprietario, chiedendogli di spostarla altrove. In quel momento sarebbe partito un colpo, che l'ha uccisa sul colpo.

Non è ancora stato chiarito perché l'arma avesse un proiettile in canna e fosse senza sicura. Ancora sotto shock il giovane è stato condotto in caserma e ascoltato a lungo dagli investigatori al momento convinti che si sia trattato di un tragico caso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali