FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Imperia, 19enne ucciso da un colpo di fucile esploso da un cacciatore

La tragedia è avvenuta nel territorio di Apricale. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire i fatti: secondo una prima ipotesi, il ragazzo sarebbe stato scambiato per una preda

Un 19enne di Ventimiglia, Nathan Labolani, è morto per una fucilata all'addome esplosa da un cacciatore durante una battuta al cinghiale nel territorio di Apricale (Imperia). Secondo quanto emerso, il cacciatore avrebbe scambiato il giovane, un semplice escursionista, per una preda e avrebbe esploso un colpo dalla propria carabina ferendolo al braccio e all'addome. A nulla sono serviti i soccorsi del personale del 118. Sul posto anche carabinieri e vigili del fuoco.

La tragedia è avvenuta intorno alle 8 della mattina. E' stato allertato anche un elisoccorso da Cuneo, che ha trasferito l'equipe medica direttamente sul posto, ma a nulla sono serviti i soccorsi.

Ancora molti gli interrogativi da chiarire. Il ragazzo ucciso non faceva parte della battuta di caccia al cinghiale ma era un semplice escursionista. Lo si apprende da fonti qualificate. Il cacciatore si trova in caserma dove, con i carabinieri, sta ricostruendo la dinamica dei fatti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali