FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crollo ponte, procuratore Cozzi: ipotesi di un attentato è delirante

Il magistrato che indaga sulle responsabilità del disastro di Genova respinge con forza la tesi sullʼesplosione causata da una bomba, rilanciata da un ingegnere e docente dellʼUniversità di Venezia

Crollo ponte, procuratore Cozzi: ipotesi di un attentato è delirante

"Sulla base degli elementi noti e conosciuti non ci sono evidenze di esplosioni, né sono state trovate tracce di bombole di acetilene". Lo ha detto il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, smentendo le ipotesi fatte dal prof. Enzo Siviero, ingegnere e docente all'Università di Venezia, sul crollo del ponte Morandi. "Si parla di lampi e di fulmini, ma non di esplosioni - ha precisato -. Valutiamo tutto, ma non le ipotesi deliranti e fantasiose".

La pista è stata rilanciata dal 73enne, ingegnere padovano per anni docente all'Università di architettura di Venezia, che al Corriere Veneto ha affermato di non poter escludere in questa fase l'ipotesi dell'attentato, che anzi egli stesso sta esplorando. "La dinamica - ha affermato l'esperto - è compatibile. Se sono state messe delle microcariche di un certo tipo in pochi secondi salta. Al momento è un'ipotesi che valuto sopra al 50 per cento. Ci sono dei lampi, c'è un crollo verticale, insomma ci sono molti elementi".

Tesi "delirante" respinta dal procuratore capo di Genova. "Noi - ha proseguito Cozzi - dovremmo prendere in considerazione fattori eccezionali in grado da soli di determinare un evento. Questo lo dice il codice penale. Se c'è un bombardamento aereo non importa la condizione precedente del ponte". "Ma se una persona - ha concluso tornando sulle ipotesi del fulmine - è molto malata anche una influenza può determinare dei grandi effetti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali