FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Alassio, boom di veli in spiaggia: "In Francia troppi divieti"

La cittadina ligure nelle ultime settimane ha registrato un boom di presenze di donne velate

Alassio, boom di veli in spiaggia: "In Francia troppi divieti"

La Francia vieta l'uso del burkini in spiaggia? E le donne musulmane si trasferiscono sulla costa ligure. Lo riporta "La Stampa", secondo la quale ad Alassio nelle ultime settimane si è registrato un vero boom di donne velate. Accompagnate da mariti e figli sono sempre più le donne che, indossando il velo islamico, scelgono la cittadina ligure, che per qualche settimana ha ospitato anche una principessa araba.

Si tratta di Nouf Nint Abdullah al Saud, della famiglia saudita (suo marito è il figlio del defunto re Abdullah, governatore della regione della Mecca e oggi governatore della provincia di Najran) che per tre settimane è stata al Grand Hotel di Alassio.

Da parte del sindaco Enzo Canepa comunque non c'è l'intenzione di vietare il costume islamico. "Sono assolutamente contrario al burqa, ma non farò alcuna ordinanza per vietare il burkini - dice -. Credo che in questo momento si debbano smorzare i toni, e un divieto del genere, inevitabilmente, li alimenterebbe".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali