FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Se venite ad abitare qui vi paghiamo": lʼiniziativa di un sindaco del Savonese

Per combattere lo spopolamento, il primo cittadino di Bormida promette 2mila euro a chi prenderà la residenza

"Se venite ad abitare nel nostro paese vi diamo duemila euro". Non è uno scherzo, ma l'iniziativa del sindaco di Bormida, piccolo Comune del Savonese che conta solo 394 abitanti, e che rischia di diventare un altro paese fantasma. Così l'amministrazione comunale è corsa ai ripari, prima offrendo le case comunali in affitto a prezzi da saldo (50 euro al mese per le più piccole, 120 al massimo per le più grandi) e ora con l'incentivo economico.

I 2mila euro saranno erogati a chi deciderà di comprare o prendere in affitto un'abitazione nel paesino, trasferendovi la residenza. "Restano da perfezionare i dettagli - spiega al Secolo XIX il sindaco, Daniele Galliano, primo cittadino dal 2014 - ma sarà, con gli affitti bassi che ci sono in questa zona, come se questa voce dal bilancio mensile fosse sospesa per un anno o anche più".

Un'iniziativa che ricorda quella di Vittorio Sgarbi, che da sindaco di Salemi, nel Trapanese, offrì case a un euro a chi si fosse impegnato a ristrutturarle. In quel caso, però, l'iniziativa non ebbe il successo sperato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali