FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, omicidio Vannini: la famiglia Ciontoli ricorre in Cassazione

Il reato passa da omicidio volontario a colposo, ma la pena viene ancora considerata eccessiva. Salvini: richiesta vergognosa

Dopo le condanne in appello per l'omicidio di Marco Vannini la famiglia Ciontoli ha deciso di ricorrere in Cassazione. Antonio Ciontoli, capofamiglia condannato a 5 anni per omicidio colposo, la moglie, Maria Pezzillo, e i figli, Federico e Martina, condannati tutti e tre a tre anni, hanno fatto ricorso contro la sentenza di secondo grado. La condanna d'appello per Ciontoli a 5 anni aveva già sollevato molte polemiche.

In primo grado l'uomo era stato infatti condannato a 14 anni per omicidio volontario. Marco Vannini, 20 anni di Cerveteri morì il 18 maggio 2015 a Ladispoli, in provincia di Roma, raggiunto da un colpo di arma da fuoco sparatogli da Antonio Ciontoli, padre della fidanzata del giovane e sottoufficiale della Marina Militare.

Marco, secondo l'accusa, fu lasciato per tre ore agonizzante con la complicità dell'intera famiglia del sottoufficiale e le sue condizioni peggiorarono fino a morire. Secondo la versione dell'accusa, il ventenne si trovava in casa della fidanzata e si stava facendo un bagno nella vasca, quando entrò Ciontoli per prendere da una scarpiera un'arma. Parti' un colpo che ferì gravemente il ragazzo. Di li', secondo l'accusa, sarebbe partito un ritardo 'consapevole' nei soccorsi e le condizioni del giovane si sarebbero aggravate, fino a provocarne la morte.

Omicidio Vannini, Salvini: vergogna, questa non è giustizia - "La vita di un ragazzo di vent'anni, ucciso in maniera vigliacca, vale solo cinque anni di carcere? E gli assassini chiedono anche uno sconto... Vergogna. Questa non è 'giustizia'", ha scritto su Facebook il ministro dell`Interno Matteo Salvini.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali