FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Omicidio Roma, Luca Varani massacrato a coltellate e martellate, almeno 100 i colpi per torturarlo a morte

Eʼ quanto indica lʼautopsia. Sulle armi trovate tracce dei due incriminati, Manuel Foffo e Marco Prato

Omicidio Roma, Luca Varani massacrato a coltellate e martellate, almeno 100 i colpi per torturarlo a morte

Luca Varani è morto dopo essere stato torturato con 100 colpi tra martellate e coltellate. E' quanto emerge dall'autopsia consegnata in procura a Roma secondo la quale il ventisettenne è morto dissanguato per le ferite. Per il delitto sono in carcere con l'accusa di omicidio volontario Marco Prato e Manuel Foffo.

La tortura subita dalla vittima - Secondo l'esame autoptico Varani ha ricevuto circa 20 martellate al capo e alla bocca. Il resto dei colpi, inferti con coltelli e un martello, avrebbero raggiunto il ragazzo su tutto il corpo. Inoltre la perizia ha accertato che circa 30 ferite, tutte con arma da taglio, sarebbero state inferte con il solo scopo di provocare dolore.

Entrambi hanno impugnato le armi - Il 27enne Luca Varani è stato ucciso sia da Marco Prato che da Manuel Foffo il 4 marzo scorso in una abitazione al Collatino, a Roma. Almeno questa è l'indicazione che viene dal risultato della autopsia svolta sul giovane in incidente probatorio.

Le verifiche degli esperti e del perito nomiato dal gip si sono concentrate su almeno due coltelli ed il martello utilizzati nell'appartamento di Foffo. Questo elemento confermerebbe la tesi della Procura in base alla quale i due indagati avrebbero fornito lo stesso contributo nel tragico festino.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali