FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Omicidio di Sara Di Pietrantonio, lʼautopsia: uccisa per asfissia prima di essere bruciata

Lʼazione violenta potrebbe esser durata alcuni minuti

Sara Di Pietrantonio era già morta quando l'ex fidanzato Vincenzo Paduano l'ha cosparsa di alcol dandole fuoco alla periferia di Roma. E' quanto emerge dalle analisi del sangue e dei polmoni. I medici avevano già stabilito che il decesso della studentessa fosse avvenuta per strangolamento. Ora la procura dovrebbe firmare il nulla osta per la restituzione della salma alla famiglia.

Gli esperti della Procura di Roma coordinati dal medico legale Giorgio Bolino, dal radiologo Carlo Catalano e dal tossicologo Giulio Mannocchi, hanno preparato una relazione preventiva del loro esame e la trasmetteranno al pm Maria Gabriella Fazi e al procuratore aggiunto Maria Monteleone.

 

Uno dei punti a cui il collegio guidato dal professor Bolino ha risposto è quello riguardante tempi e modalità dell'aggressione subita da Sara. A parere dei medici sul cadavere ci sono "segni inequivoci" di costrizione al collo e questo fa ritenere, insieme con altri dati, che la giovane sia deceduta per asfissia. L'azione violenta potrebbe esser durata alcuni minuti, si aggiunge.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali