FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giulio Regeni, la madre sui social: "Oggi avresti compiuto 31 anni"

La morte del ricercatore dell’Università di Cambridge è ancora avvolta nel mistero

Giulio Regeni, la madre sui social: "Oggi avresti compiuto 31 anni"

"Caro Giulio, ti hanno rubato la vita, sarebbero 31!" Così la madre di Giulio Regeni, Paola Deffendi, ha ricordato sui social il figlio torturato e ucciso in Egitto che oggi avrebbe compiuto 31 anni. Il ricercatore dell’Università di Cambridge che preparava in Egitto la tesi di dottorato il 25 gennaio, sarebbe scomparso nel nulla, nel giorno del quinto compleanno della rivoluzione egiziana.

Centinaia i messaggi di affetto e solidarietà per una mamma che si batte per ricostruire la verità sulla morte del figlio dal 3 febbraio 2016 quando - sulla strada che collega Il Cairo con Alessandria d’Egitto - venne ritrovato il cadavere di Giulio.

Pignatone: "Inchiesta bloccata, Italia ha fatto il possibile" - Resta bloccata l'inchiesta della Procura di Roma sull'uccisione di Giulio Regeni in Egitto. Nonostante l'iscrizione nel registro degli indagati di cinque esponenti di servizi segreti e polizia investigativa egiziani, da parte delle autorità giudiziarie de Il Cairo non ci sono stati passi avanti o aperture. "Da parte italiana è stato fatto tutto il possibile", ha spiegato il procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali