FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, "Spelacchio è morto": il Comune apre unʼinchiesta sulla fine dellʼalbero di Natale

Niente da fare, è arrivato lʼannuncio ufficiale dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale: lʼabete rosso in Piazza Venezia è morto e il Comune ha aperto unʼinchiesta. Lʼalbero era arrivato a Roma dalle Dolomiti dove - dalle foto scattate durante il suo taglio - sembrava godere di buona salute come dichiarato dalla "Magnifica Comunità della Valle di Fiemme". Lʼotto dicembre, quando è stato acceso dal sindaco Virginia Raggi, romani e turisti erano rimasti delusi davanti a un tronco spoglio ed evidentemente in sofferenza. Da qui lʼironia della Rete che aveva ribattezzato la pianta "Spelacchio". E dire che per questʼalbero dalle casse comunali erano usciti quasi 50mila euro. "Non ha le radici, dopo le feste lo butteremo", avevano avvisato dal Campidoglio. Oggi la parola finale agli esperti: fatale è stata la disattenzione nel trasporto e nella slegatura dalla Val di Fiemme alla Capitale. "Una volta tagliati, quegli alberi durano almeno un paio di mesi" avevano assicurato dalle valli. Una sorte diversa è però toccata a Spelacchio. Così, nel rimpallo di responsabilità tra fornitore e ditta dei trasporti, Raggi ha dichiarato di volerci vedere, chiedendo una "rilevazione tecnica urgente" al Servizio Giardini

Roma, "Spelacchio è morto": il Comune apre unʼinchiesta sulla fine dellʼalbero di Natale

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Niente da fare, è arrivato l'annuncio ufficiale dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale: l'abete rosso in Piazza Venezia è morto e il Comune ha aperto un'inchiesta. L'albero era arrivato a Roma dalle Dolomiti dove - dalle foto scattate durante il suo taglio - sembrava godere di buona salute come dichiarato dalla "Magnifica Comunità della Valle di Fiemme". L'otto dicembre, quando è stato acceso dal sindaco Virginia Raggi, romani e turisti erano rimasti delusi davanti a un tronco spoglio ed evidentemente in sofferenza. Da qui l'ironia della Rete che aveva ribattezzato la pianta "Spelacchio". E dire che per quest'albero dalle casse comunali erano usciti quasi 50mila euro. "Non ha le radici, dopo le feste lo butteremo", avevano avvisato dal Campidoglio. Oggi la parola finale agli esperti: fatale è stata la disattenzione nel trasporto e nella slegatura dalla Val di Fiemme alla Capitale. "Una volta tagliati, quegli alberi durano almeno un paio di mesi" avevano assicurato dalle valli. Una sorte diversa è però toccata a Spelacchio. Così, nel rimpallo di responsabilità tra fornitore e ditta dei trasporti, Raggi ha dichiarato di volerci vedere, chiedendo una "rilevazione tecnica urgente" al Servizio Giardini