FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Emilia, in 300 alla "processione di riparazione" contro il Gay Pride

Allʼiniziativa del Comitato Beata Giovanna Scopelli hanno partecipato fedeli da tutta Italia. Nessun incidente con gli attivisti dei diritti gay

Circa trecento persone hanno partecipato a Reggio Emilia alla discussa "processione di riparazione" organizzata da gruppo di cattolici tradizionalisti riuniti nel Comitato Beata Giovanna Scopelli, manifestazione quasi in concomitanza con il "Remilia Pride", promosso da Arcigay Gioconda. "La Processione è stata un trionfo. Attoniti ai bordi delle strade gli organizzatori del gay pride", il commento sulla pagina Facebook di Radio Spada, che ha supportato l'iniziativa.

Reggio Emilia, la "processione di riparazione" contro il Gay Pride

La "processione di purificazione" non ha ricevuto l'appoggio della Diocesi locale, mentre il Comune emiliano ha patrocinato il corteo dei diritti omosessuali. La manifestazione religiosa si è snodata tra piazza Duca d'Aosta, via Emilia Santo Stefano e corso Garibaldi. Non sono stati registrati episodi di tensione tra le parti, nonostante le polemiche dei giorni precedenti. Le forze dell'ordine hanno comunque presidiato le zone del corteo.

Oltre a fedeli da tutta Italia e a rappresentanti di gruppi pro vita, erano presenti alcuni sacerdoti che hanno guidato canti e preghiere. "REmilia Pride" è previsto invece nel pomeriggio di sabato, con chiusura musicale in serata al Circolo Arci Tunnel.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali