FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

E' morta a 71 anni Adriana Spazzoli, vedova di Giorgio Squinzi

La donna era malata da tempo: dopo la perdita del coniuge, scomparso un mese prima, le sue condizioni di salute erano rapidamente peggiorate

A un mese e mezzo dalla morte del marito Giorgio Squinzi si è spenta, all'età di 71 anni, la vedova Adriana Spazzoli. Malata da tempo, dopo la perdita del coniuge le condizioni di salute della donna erano rapidamente peggiorate. La Spazzoli, forlivese, nel 1971 si era sposata con Squinzi, amministratore delegato della Mapei ed ex presidente di ConfindustriaIl marito era scomparso il 2 ottobre.

"A fianco del marito ha saputo fare cose immense tanto nel mondo imprenditoriale quanto nello sport, con la professionalità di un manager capace e al tempo stesso il sorriso dolce di una donna gentile", ha commentato il sindaco di Sassuolo, Gian Francesco Menani, ricordando l'impegno della donna verso il Sassuolo Calcio, società per la quale ricopriva il ruolo di vicepresidente.

 

"A lei si devono alcune delle intuizioni più felici, in termini di marketing e comunicazione, che hanno trasformato un Sassuolo con pochi tifosi e scarse speranze di salvezza in C2 in una squadra ammirata in tutto il mondo, la 'seconda squadra' di molti italiani", ha sottolineato il primo cittadino.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali