FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cuneo, travolta e uccisa dallʼauto del compagno: omicidio e non incidente

Gli ultimi esiti dellʼautopsia avrebbero rivelato che la donna fu investita deliberatamente dallʼuomo e non, come si era creduto in un primo momento, sbalzata fuori dallʼauto dopo un sinistro

Non incidente ma omicidio. Sarebbe la causa della morte di Erica Beccaria, 42 anni, il cui corpo fu trovato, la notte del 19 settembre, riverso in un stradina di S. Michele Mondovì (Cuneo), accanto alla Bmw del compagno, Claude Laurent Silvano. Per l'uomo l'accusa passa da omicidio colposo a volontario. La svolta nelle indagini grazie a nuove perizie dopo i risultati dell'autopsia, secondo cui la donna fu investita.

Gli esami sul cadavere hanno infatti riscontrato fratture alle gambe e al corpo della donna che fanno cadere l'ipotesi dell'incidente.

Il corpo di Erica fu trovato all'esterno dell'auto in cui, al voltante, c'era il compagno, rimasto ferito. Inizialmente era sembrato che la donna fosse stata sbalzata fuori dall'auto, sbandata e finita fuori strada. Ma su quella ricostruzione erano subito nati forti dubbi. Le telecamere di sicurezza avevano infatti anche ripreso la donna mentre, poco prima, camminava a piedi con il cane lungo la strada. Alcuni testimoni avevano inoltre raccontato di aver visto la coppia che litigava.

Il compagno di Erica, ricoverato al "Santa Croce" di Cuneo, era stato sottoposto all'alcoltest ed era risultato positivo anche all'uso di droga. Infine determinante era stato il dettaglio dei capelli della vittima rinvenuti sul parabrezza che, nonostante la caduta, non appariva completamente sfondato.

Secondo all'ipotesi di accusa ora formulata, la donna sarebbe stata investita deliberatamente. Erica, originaria di San Michele Mondovì, lavorava in un bar a Ceva ed era consigliera comunale a Monasterolo Casotto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali