FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Corsia emergenza per saltare code: ritirate in poche ore 76 patenti

Le 392 pattuglie impegnate nei controlli sull'intera rete nazionale hanno fermato 1.620 veicoli

Negli ultimi giorni la polizia stradale ha intensificato i controlli contro chi utilizza la corsia d'emergenza per saltare le code: in poche ore le 392 pattuglie impegnate hanno fermato e controllato 1.620 veicoli sull'intera rete nazionale. Sono state contestate 100 infrazioni al codice della strada, con il ritiro di 76 patenti e la defalcazione di 808 punti.

"E' una delle tante attività che svolgiamo ogni giorno per la collettività, in modo da limitare i rischi che derivano da condotte di guida poco virtuose", hanno puntualizzato dal Servizio Polizia Stradale, aggiungendo "dall'inizio dell'anno i nostri equipaggi hanno controllato 749.661 veicoli, rilevando 1.319.696 infrazioni, tra cui 500.527 eccessi di velocità, con 17.615 patenti ritirate e 2.175.441 punti sottratti".

 

Nell'ultima operazione, 385 i posti di controllo con 778 agenti impegnati.

 

Dalla Polstrada giunge anche un monito ai furbetti delle corsie di emergenza: "Fate attenzione, poiché le telecamere sono inesorabili e rimbalzano le immagini alle nostre centrali operative".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali