FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Coronavirus, bozza piano pandemico: "Se risorse scarse scegliere chi curare"

Intanto in Cina sono in arrivo gli esperti dellʼOms e a Pechino in 500mila tornano in lockdown. Speranza: "Nel Dpcm non cʼè norma sui weekend arancioni"

Milano, all'ospedale San Paolo arrivano i supereroi per i bambini e i pazienti Covid

Piacevole sorpresa per i bimbi ricoverati nel reparto di pediatria e per i pazienti Covid dell’ospedale San Paolo di Milano che hanno ricevuto la visita di quattro supereroi. Capitan America, Spiderman, Ironman e Hulk si sono infatti calati dal tetto del nosocomio meneghino per fare un saluto dalle finestre dei reparti ai piccoli pazienti. Dietro le maschere dei quattro eroi si celavano in realtà i tecnici di EdiliziAcrobatica, società di manutenzione e intervento per grattacieli e palazzi. “Durante la prima ondata Covid le persone chiamavano Super Eroi medici ed infermieri – ha dichiarato Matteo Stocco, Direttore Generale ASST Santi Paolo e Carlo – oraHulk e Spiderman sono venuti in Ospedale a ringraziarli per la grande forza e professionalità dimostrata in questo lungo anno”.

"Se le risorse sono scarse fornire i trattamenti a quei pazienti che hanno maggiori possibilità di beneficio". Lo prevede la bozza del piano pandemico 2021-23. Intanto prosegue la campagna vaccinale in tutto il Paese, con il terzo carico Pfizer in arrivo in Italia, si attendono le misure del nuovo Dpcm con le relative fasce per le Regioni. Il ministro Speranza sottolinea che nella bozza non è inserita la norma sul "weekend arancione" e che, se non si fossero introdotte le restrizioni in vigore nel periodo natalizio, i numeri del contagio da Covid sarebbero ben peggiori.

  • 11 gen

    Aperture posticipate, Regioni: "Ora servono ristori per lo sci"

    Con il nuovo Dpcm a cui sta lavorando il governo, si va verso lo slittamento dell'apertura degli impianti sciistici e dunque è "assolutamente necessaria un'incisiva azione dell'esecutivo tesa a garantire immediati ed adeguati ristori economici" al settore, secondo il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, che ha inviato una lettera ai ministri Roberto Speranza, Francesco Boccia e Roberto Gualtieri. Dopo la riunione di oggi con il governo, "si ritiene, pertanto, necessaria una riflessione complessiva sulle misure e sulle limitazioni alle attivita' previste per le diverse aree del territorio nazionale".

  • 11 gen

    Bozza piano 2021-2023: con crisi, cure a chi ne trae più beneficio

    Gli operatori sanitari sono "sempre obbligati, anche durante la crisi, a fornire le cure migliori ragionevolmente possibili". Tuttavia, quando "la scarsità rende le risorse insufficienti rispetto alle necessità, i principi di etica" consentono di "fornire trattamenti preferenzialmente a quei pazienti che hanno maggiori probabilità di trarne beneficio". Lo si legge nella bozza del Piano pandemico 2021-23 per la gestione dell'emergenza Covid.

  • 11 gen

    Coronavirus, la situazione nel mondo - VIDEO

  • 11 gen

    Vaccino, la Zampa: "Bisogna andare veloci, nessun ritardo nelle consegne"

    "Penso che bisogna andare veloci. Non sono un'esperta, ma direi che avendo la garanzia di 450-470mila dosi di vaccino a settimana, con in arrivo anche quello di Moderna e tra non molto AstraZeneca, direi di utilizzare subito tutte le dosi disponibili". L'indicazione arriva dal sottosegretario alla Salute Sandra Zampa, secondo la quale non vi è alcun segnale di eventuali ritardi nella consegna da parte delle aziende farmaceutiche.

  • 11 gen

    Focolaio in una Rsa di Prato: 21 dei 46 positivi erano stati vaccinati

    Focolaio di coronavirus nella Rsa Santa Caterina di Prato dove, come riporta oggi La Nazione, si sono registrati numerosi casi anche tra anziani che erano stati vaccinati nei giorni scorsi contro il Covid. In base ai dati forniti dall'Asl Toscana centro, a seguito di tampone eseguito il 6 gennaio nella struttura si registrano al momento 46 ospiti positivi. Di questi, 21 erano stati vaccinati il 30 dicembre.

  • 11 gen

    Giù i contagi tra i detenuti, dimezzati dal picco

    Il numero dei detenuti positivi al Covid 19 continua a calare e si è dimezzato se paragonato al picco massimo raggiunto a dicembre con 1.088 casi: ora i "malati" sono 537, secondo i dati comunicati dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ai sindacati della polizia e aggiornati all'8 dicembre. A questo segnale positivo fanno da contraltare le cifre sul contagio tra la polizia penitenziaria. C'è una ripresa dei casi, che negli ultimi tempi erano sempre erano in calo: sono 635 a fronte dei 609 del 4 gennaio.

  • 11 gen

    Pechino, in 500mila tornano in lockdown

    Più di mezzo milione di persone sono tornate in lockdown a Pechino per i timori di un focolaio di Covid-19, negli sforzi delle autorità per arginare i rischi nella capitale cinese e in vista della festività del Capodanno lunare che parte dal 12 febbraio. Tutti i villaggi rurali nel distretto di Shunyi, alla periferia nord e vicino all'aeroporto, sono bloccati per almeno tre giorni, fino al completamento del nuovo ciclo di test di massa. Presentando il piano, Zhi Xianwei, funzionario della municipalità, ha riferito che 518mila residenti su un totale di 1,2 milioni non saranno autorizzati a lasciare i villaggi fino al completamento dei test.

  • 11 gen

    Covid, vaccini: ipotesi aprire prima fase a over 80 e prof

    Si sta valutando la possibilità, secondo quanto si apprende, di indicare ulteriori categorie per questa prima fase della campagna di vaccinazioni anti-Covid, con la dotazione di dosi Pfizer. Oltre a medici e ospiti delle Rsa, potrebbero partire già in questi giorni - allo scopo di limitare i decessi e gli ingressi in terapia intensiva - le vaccinazioni degli anziani over 80. A seguire, tra le altre categorie, ci sarebbero i docenti.

  • 11 gen

    Martedì la prima consegna del vaccino Moderna

    Martedì arriveranno 47mila dosi facenti parte del primo carico di vaccini della casa farmaceutica Moderna. Lo stock giungerà a Roma e sarà portato all'Istituto Superiore di Sanità, per poi essere distribuito in alcune Regioni. Per questo primo lotto si sta valutando l'ipotesi di una consegna alle Regioni 'virtuose', ovvero quelle che in questa fase riescono a smaltire, attraverso un numero elevato di somministrazioni, più rapidamente le dosi.

  • 11 gen

    Tre Regioni chiedono zona arancione in tutta Italia

    Lombardia, Campania e Friuli Venezia Giulia avrebbero chiesto al governo che tutta Italia diventi un'unica zona arancione. La maggioranza dei presidenti avrebbero condiviso la necessità di mantenere le misure nelle prossime settimane ma Attilio Fontana, Massimiliano Fedriga e Vincenzo De Luca avrebbero chiesto una linea di prudenza uguale per tutti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali