FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, il virologo Crisanti: lo abbiamo sottovalutato, ci sono almeno 450mila casi

"Vedo persone che muoiono a grappoli. Questo è un fallimento. Troppi morti".

coronavirus generica generico medico tampone mascherina mascherine

"L'unico dato certo riguarda i decessi. E' da lì che bisogna partire per sapere quanti sono realmente i contagiati. I numeri corretti sono purtroppo molto più alti di quelli che vengono diffusi e riguardano semplicemente i casi emersi e quindi hanno poco senso". Lo ha detto il virologo Andrea Crisanti, aggiungendo: "Finalmente anche la Lombardia l'ha capito e ha deciso di dare la caccia al sommerso".

"Non riesco a spiegarmi come sia stato possibile sottovalutare le dimensioni dell`emergenza - dice al Corriere della Sera - quando erano sotto gli occhi di tutti: in Lombardia i malati saranno almeno 250mila, 150mila sintomatici e 100mila asintomatici, in Italia ne calcolo 450mila... altro che 60mila".

 

Si dice che il ceppo di virus che si è diffuso in Lombardia sia più aggressivo di quello in Veneto e in Cina.. "Ma vogliamo scherzare? Non ci sono evidenze che il virus della Lombardia sia diverso da quello veneto. E dunque si deve ragionare su quelle percentuali".

 

"E il fatto che il tasso di letalità in Veneto (3,4%)  sia decisamente inferiore a quello lombardo (oltre il 13%) si spiega - aggiunge Crisanti - con il maggior numero di tamponi fatti che ha portato a dei risultati concreti". "C'è molta gente che accusa sintomi non gravi e potrebbe essere positiva. Dovrebbero però cercare anche fra gli asintomatici testando le categorie più esposte, per cerchi concentrici. Ma penso anche che avrebbero dovuto farlo 20 giorni fa. E invece non c'è stata alcuna sorveglianza epidemiologica - conclude -. Vedo persone che muoiono a grappoli. Questo è un fallimento. Troppi morti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali