FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, nelle chiese crocifissi "miracolosi" contro la diffusione dell'epidemia

A Casalmaggiore, in provincia di Cremona, e a San Miniato, nel Pisano

"Anche la Chiesa ha le sue armi". Così don Claudio Rubagotti, parroco di Casalmaggiore (Cremona), spiega la decisione di esporre all'interno del Duomo di Santo Stefano un crocifisso del diciassettesimo secolo, ritenuto miracoloso, per contrastare la diffusione del coronavirus. Prima di lui, anche monsignor Andrea Migliavacca, vescovo di San Miniato, nel Pisano, aveva esposto un crocifisso "miracoloso" contro la peste del Seicento.

Gli abitanti di San Miniato si erano rivolti con speranza al crocifisso durante gli anni dal 1628 al 1631 segnati dalla peste. E alla fine la città mantenne il voto di costruire un santuario per la croce lignea per essere stata risparmiata dall'epidemia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali