FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Bergamini, la sorella: "È stata una storia infangata per troppi anni"

Quarto Grado intervista Donata sulla morte mai chiarita del fratello calciatore

"Io mi aspetto di tutto, è stata una storia infangata per troppi anni quando certe verità erano già evidenti". A parlare è Donata Bergamini, sorella di Denis, il calciatore del Cosenza morto in circostanze misteriose il 18 novembre 1989. La donna parla in esclusiva a Quarto Grado, tornato a occuparsi del caso dopo che l'incidente probatorio ha definitivamente escluso l'ipotesi del suicidio. "Con l’autopsia si è arrivati alla prima verità", spiega la donna che poi aggiunge: "Ringrazio la procura per aver dato la possibilità di far parlare il corpo di mio fratello". Dalle analisi sui resti del giocatore, riesumati nel giugno del 2017, risulta infatti che Denis sarebbe morto soffocato e non gettandosi sotto un camion sulla statale ionica, vicino a Roseto Capo Spulico. Una conversazione intercettata fra l'ex fidanzata di Denis, Isabella Internò, e il suo attuale marito, il poliziotto Luciano Conte, lascia molti dubbi su quanto sia davvero successo quel giorno.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali