FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Strage di Latina, saltano funerali in chiesa del carabiniere killer | Secondigliano si era "ribellata"

Lo ha deciso la famiglia di Luigi Capasso, preferendo benedire la salma nel cimitero napoletano di Poggioreale

Sono saltati i funerali in chiesa a Secondigliano (Napoli) di Luigi Capasso, il carabiniere che si è suicidato dopo aver ucciso le figlie e sparato alla moglie a Cisterna di Latina. Per volontà della famiglia la salma è stata benedetta nel cimitero di Poggioreale. La Questura di Napoli ha precisato di non aver deciso nulla riguardo le esequie: sono stati infatti i familiari a non volere il trasferimento del feretro nella chiesa di Secondigliano.

Il feretro di Luigi Capasso

Per la città erano stati affissi anche i manifesti delle esequie che annunciavano il rito la salma invece è stata benedetta nell'obitorio del cimitero di Poggioreale, a Napoli, invece che nella parrocchia. I cronisti non sono stati ammessi nella sala mortuaria. Il feretro è stato accompagnato da alcuni familiari di Capasso, originario proprio del quartiere Secondigliano.

Il quartiere contrario ai funerali - In un primo momento la benedizione della salma si sarebbe dovuta tenere in chiesa, ma è stata spostata all'ultimo momento: a quanto si è appreso per motivi di privacy, anche se nel quartiere, dopo l'affissione dei manifesti funebri, erano state raccolte voci contrarie al fatto che l'ultimo saluto al responsabile della strage si svolgesse nella parrocchia.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali