FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rapina in villa, notte di paura per lʼex premier De Mita e la moglie

I rapinatori li hanno sorpresi nella loro abitazione a Nusco, nellʼAvellinese. Svaligiata nel weekend anche la casa del sindaco di Milano, Beppe Sala

Rapina in villa, notte di paura per l'ex premier De Mita e la moglie

Notte di paura per l'ex presidente del Consiglio Ciriaco De Mita e sua moglie Anna Maria, vittime di una rapina all'interno della loro villa a Nusco, nell'Avellinese. Quattro, probabilmente originari dell'Est europeo, i banditi che hanno sorpreso i coniugi De Mita in camera a letto intorno alle 3.30: hanno costretto l'ex premier ad aprire la cassaforte e, dopo aver sottratto monili, collane e preziosi, sono fuggiti.

I rapinatori, secondo la testimonianza dell'ex presidente del Consiglio e della moglie, indossavano guanti e avevano il volto coperto ma non erano armati, e i due coniugi non hanno subito violenze di nessun genere.

Altro personaggio politico preso di mira dai banditi è stato il sindaco di Milano, Beppe Sala, la cui abitazione, in zona Brera, è stata svaligiata nel weekend. Il colpo è stato messo a segno con una tecnica tutt'altro che raffinata: i ladri hanno utilizzato un piede di porco per entrare. A essere trafugati sarebbero stati un orologio di marca antico, alcuni altri ori e oggetti personali.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali