FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, crollo ponteggi in una chiesa: 5 operai estratti dalle macerie

Due sono stati ricoverati in ospedale: uno di loro in prognosi riservata. A cadere una parte muraria durante i lavori di restauro. Le pioggia o forse il degrado precedente tra le cause dellʼincidente

Sono stati estratti vivi tutti e cinque gli operai intrappolati nelle macerie dopo il crollo della chiesa del complesso di San Paolo Maggiore nel centro di Napoli. Lo fanno sapere i vigili del fuoco che hanno soccorso i lavoratori. Uno dei quattro feriti è stato poi portato in ospedale in codice rosso. A cedere alcune parti murarie e ponteggi nella basilica in Piazza San Gaetano, nel centro storico della città, durante i lavori di restauro.

Napoli, crollo ex monastero: pioggia o degrado la causa

Inizialmente erano stati salvati quattro operai, solo dopo si è saputo che c'era un quinto operaio che risultava disperso. Le squadre dei soccorsi hanno messo in sicurezza l'area.

Pioggia o forse degrado precedente tra le cause del crollo - Forse la pioggia "ma anche un quadro fessurativo pregresso molto grave che forse doveva essere puntellato meglio". E' presto per individuare la causa del crollo ma, secondo il geometra Pezzella dell'ufficio Sicurezza abitativa del Comune di Napoli, sarebbero queste le ipotesi al vaglio. "Quello che sappiamo ora e' che durante i lavori di ristrutturazione del convento, credo regolarmente autorizzati dalla Soprintendenza, è crollata una parte dell'arcata del cortile antico coinvolgendo gli operai. Per fortuna, tranne uno che sembra in condizioni gravi, gli altri stanno bene".

I feriti - Tra i cinque feriti due di loro restano in ospedale, uno al Cardarelli, in prognosi riservata, l'altro all'Ascalesi. Hanno 33 e 45 anni e sono residenti nel Napoletano. Secondo la Polizia erano regolarmente inquadrati nell'azienda di Napoli per la quale stavano effettuando i lavori.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali