FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Faceva prostituire la figlia 13enne: "Ora aiutate mia sorella"

Salerno, lʼappello della ragazzina durate lʼincidente probatorio: "Non lasciate che le succeda quello che è accaduto a me"

Faceva prostituire la figlia 13enne: "Ora aiutate mia sorella"

"Non voglio che a mia sorella capiti quello che è successo a me, vi prego aiutatela". E' questo il disperato appello della ragazzina del Salernitano a gennaio allontanata dalla madre che la faceva prostituire per pochi euro. La donna al momento è detenuta in carcere proprio insieme alla figlia più piccola, di appena pochi mesi.

Faceva prostituire la figlia per comprare le sigarette - L'appello della ragazzina è arrivato nel corso dell'incidete probatorio. Stando a quanto emerso la 13enne era stata costretta a prostituirsi con un uomo anziano per circa 5 euro, soldi che la madre usava per comprare le sigarette.

Si cerca di riunire le due sorelle - La giovane è ora in una comunità: i magistrati stanno cercando di riunire le due sorelle attraverso prima la perdita della genitorialità da parte della madre e poi l'affidamento della bambina più piccola e della 13enne ad una medesima struttura. La donna è indagata per organizzazione della prostituzione ma, di recente, le è stato contestato anche il reato di inosservanza dell'obbligo di istruzione: la tredicenne infatti da anni non frequentava la scuola, tanto che è stata ora inserita, nonostante l'età, in una quinta elementare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali