FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brescia: si è costituito in carcere Mirko Franzoni, condannato per aver ucciso un ladro nel 2014

Il 33enne, condannato in via definitiva a nove anni quattro mesi, si è presentato prima che la procura di Brescia firmasse lʼordine di carcerazione

Si è costituito nel carcere bresciano di Verziano, Mirko Franzoni, il 33enne di Serle (Brescia) condannato definitivamente a nove anni e quattro mesi per l'omicidio di Eduard Ndoj, ladro 26enne di origini albanesi, freddato con un colpo di fucile nel dicembre del 2014 diverse ore dopo essere entrato nella casa del fratello. Franzoni si è presentato in carcere prima che la procura di Brescia firmasse l'ordine di carcerazione. 

La tesi di Franzoni - Dopo la condanna definitiva, infatti, la procura di Brescia, era in attesa della trasmissione della sentenza da parte della Cassazione, in seguito alla quale il procuratore capo, Carlo Nocerino, avrebbe dovuto firmare il provvedimento di carcerazione. Franzoni ha sempre sostenuto di non aver avuto intenzione di uccidere il ladro: secondo la sua tesi, a cui i giudici non hanno mai creduto, il colpo di fucile con cui fu ucciso Eduard Ndoj, sarebbe partito accidentalmente. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali