FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brescia, prese a martellate moglie e figlia: patteggia e torna a casa

I giudici gli concedono di vivere nella stessa villetta dove risiedono le due donne. In tribunale lui ammise: "Volevo ucciderle"

Soltanto tre mesi fa aveva aggredito la moglie e la figlia a martellate. Aveva ammesso tutto: di volerle uccidere e di voler incendiare la casa in cui viveva con le due donne. L'uomo, 59 anni, residente nel Bresciano, era poi stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio, Oggi però, dopo aver patteggiato quattro anni e sei mesi, può tornare nella villetta, dove occuperà il piano inferiore.

L'allarme dell'altro figlio - All'epoca, a dare l'allarme alle forze dell'ordine era stato il figlio di 24 anni della coppia, che abita nella stessa villetta dell'aggressione, a Coccaglio. All'epoca del tentato omicidio, scrive il "Giornale", i carabinieri avevano trovato nel garage diverse taniche di benzina.

 

La confessione e poi il ritorno - "Volevo ucciderle, incendiare la casa e farla finita", ha raccontato poi l'uomo in tribunale, dicendo di essere angosciato dai problemi economici. Poi il patteggiamento, con l'uomo che era stato arrestato per tentato omicidio, e l'ok della giustizia al ritorno a casa, al piano terra del complesso residenziale. Nella stessa casa. una villetta quadrifamiliare, dove, nell'appartamento al piano di sopra, vivono quelle che solo pochi mesi fa stavano per diventare le sue vittime. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali