FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sisma, due morti a Campotosto e tre nel Teramano

I primi due erano stati travolti da una slavina dopo una scossa. Rinvenuto il corpo di un 23enne e del padre anche nel Teramano, oltre a quello di un 74enne ritrovato in una stalla

Sisma, due morti a Campotosto e tre nel Teramano

Trovati i cadavere di due uomini dispersi nei giorni scorsi a Ortolano, una frazione di Campotosto (L'Aquila): erano stati travolti da una slavina a seguito delle scosse di terremoto e sono stati individuati dagli uomini della Guardia di Finanza che stavano lavorando da giorni nella zona. Morti anche un 23enne e il padre 50enne a Poggio Umbricchio, nel Teramano. Rinvenuto un altro cadavere in una stalla, sempre nel Teramano.

Due vittime a Campotosto - La vittima della slavina a Campotosto, frazione dell'Aquila, è il 73enne Enrico De Dominicis. Il corpo dell'uomo è stato individuato dal soccorso alpino della Guardia di Finanza e recuperato dai Vigili del Fuoco. "Abbiamo raggiunto Campotosto alle prime luci del mattino e abbiamo iniziato le ricerche" dice il funzionario dei Vigili del Fuoco Enzo Albanese. Nel tardo pomeriggio a Ortolano è stato trovato anche il corpo del secondo disperso. 

Maltempo, trovati morti i due dispersi nel Teramano - Trovate altre vittime: sono, infatti, stati rinvenuti entrambi morti padre e figlio dispersi da ieri a Poggio Umbricchio di Crognaleto, nel Teramano. In mattinata era stato trovato prima il cadavere del 23enne Mattia Marinelli mentre poco dopo le 14 i soccorritori hanno rinvenuto anche quello del 50enne Mario Marinelli: era a poca distanza da quello del figlio, in una piccola scarpata piena di neve ghiacciata, oltre il ciglio della strada comunale, a circa due chilometri dalla frazione di Crognaleto, da dove i due si erano allontanati per comprare una pizza, senza poi fare ritorno a casa. 

Maltempo, uomo trovato morto in una stalla - I Carabinieri di Teramo assieme alle squadre di soccorso, sono intervenuti a Rocca S. Maria per portare aiuto alle persone rimaste isolate e hanno ritrovato il cadavere di un uomo in una stalla: si tratta di un 74enne, rinvenuto nella frazione di Faiete, nel Teramano. Al momento le cause più probabili del decesso sono l'ipotermia o l'avvelenamento da monossido di carbonio. Vicino al corpo, infatti, sarebbe stato trovato un generatore di corrente. 

Maltempo, salvata fammiglia con due bimbi - Dopo tre giorni al freddo, senza luce né riscaldamento, intrappolati nella casa dei nonni a Valledacqua, frazione di Acquasanta Terme (nell'Ascolano) sommersa dalla neve, è stata tratta in salvo una famiglia con due bambini. Con la mamma e la zia erano andati a trovare i nonni nella loro abitazione di montagna, prima che arrivassero il nuovo terremoto e la nevicata. Stamani una jeep cingolata dell'Esercito ha raggiunto il gruppo e l'ha portato a valle.

Sindaco Campotosto: "Frana in atto sul Monte Corno" - Sul Monte Corno c'è una frana in atto. Si deve intervenire subito, altrimenti rischiamo di perdere la frazione di Ortolano": a lanciare l'allarme è il sindaco di Campotosto (L'Aquila), Luigi Cannavicci,  che segnala un costone che rischia di staccarsi e di travolgere la frazione. Proprio da lì è partita, due giorni fa, la slavina, in seguito a una scossa di terremoto, Enrico De Dominicis, recuperato senza vita oggi. Ieri erano stati tratti in salvo in elicottero i 21 abitanti intrappolati nelle case.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali