FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Avvelenato Kaos, il cane-eroe del terremoto di Amatrice

Lʼannuncio della sua morte è stata data dallʼaddestratore: "Ne abbiamo viste tante e aiutati tanti, non odiare chi ti ha fatto ciò. A me è stata tolta la cosa più preziosa"

Avvelenato Kaos, il cane-eroe del terremoto di Amatrice

E' stato protagonista di straordinari salvataggi sia durante quel 24 agosto 2016, durante il terremoto che ha distrutto Amatrice, sia in altre occasioni, come la slavina di Rigopiano o ancora l'ultima, il ritrovamento di un anziano disperso sulle cime sopra L'Aquila. Kaos, il cane-eroe del sisma del Centro Italia, è morto avvelenato nel giardino di casa sua, nell'Aquilano. A darne la notizia in uno struggente post su Facebook il suo addestratore, Fabiano Ettorre. "Ciao amico mio - ha scritto. - Ne abbiamo viste tante e aiutati tanti, non odiare chi ti ha fatto ciò. A me è stata tolta la cosa più preziosa".

Il pensiero dell'addestratore, nell'omaggio social a Kaos, va anche a chi si è macchiato di un tale gesto. "Non provare odio per chi ti ha fatto ciò, - dice rivolgendosi al suo fedele compagno, - anzi, se un domani avrà bisogno, aiutalo, sii superiore e quanto ti guarderà negli occhi e vedrà che sei tu il suo Salvatore morirà lentamente da solo".

Parole più forti Ettorre aveva rivolto all'avvelenatore poco prima, nel momento in cui aveva ritrovato il corpo senza vita di Kaos: "Mi hai tolto la cosa più preziosa, lo hai tolto ad una comunità intera; sì, perché lui ha salvato vite, spero che non ne avrai mai bisogno".

Da Amatrice a Rigopiano: i salvataggi del cane Kaos, ucciso dal veleno

"Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina - si legge ancora nel post d'addio. - Continua il tuo lavoro lassù, continua a cercare dispersi, a salvare vite umane... hai lavorato giorno e notte; quando è servito non ti sei mai risparmiato. Sei stato un amico fedele, abbiamo condiviso e diviso casa, divano, tutto. Corri amico mio corri, non ti fermare. Un giorno ci abbracceremo nuovamente".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali