FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Tuffi a Venezia, il sindaco Brugnaro: "Denunciare chi condivide i video dei cafoni su internet"

Il primo cittadino del capoluogo veneto promette una battaglia contro i social: "Più diamo spazio a questi personaggi più ci sarà una gara di emulazione. Cʼè un danno di immagine"

"Più diamo spazio a questi cafoni più ci sarà una gara di emulazione". Così il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro,dopo l'ennesimo tuffo da parte di un turista in Canal Grande dal Ponte di Rialto. La "bravata" è stata ripresa con i cellulari da alcuni amici e il video è finito nel giro di pochi minuti in Rete. "Vediamo se ci sono le condizioni e poi agiremo anche nei confronti di chi propaga questo materiale, chiedendo ovviamente i danni", annuncia.

Brugnaro promette dunque una battaglia legale non solo verso chi compie stupidi gesti, ma anche verso chi li diffonde sul Web "Da parte nostra verificheremo se ci siano gli estremi per far causa a queste persone che si tuffano per 'danno d'immagine' alla città. Ma non basta. Qui bisogna agire anche contro chi diffonde le immagini, con foto e video, di questi cialtroni, e cioè siti web e social network".

"Non credo che faccia piacere a nessuno se si pubblicano le foto, i video di queste persone - sentenzia Brugnaro -. È una cosa veramente squallida approfittarsi di un luogo così delicato ed è ancora più squallido speculare con la comunicazione. E lo dico a tutti quelli che postano le foto o il video sui siti internet. Ognuno si faccia una bella riflessione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali