FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Legano petardo al collo di un gabbiano e lo fanno esplodere in volo

Eʼ di una crudeltà disumana il gesto di alcuni pescatori, probabilmente sardi, che afferrano il volatile, colpevole di essere salito sulla loro barca, e lo uccidono in maniera atroce, tra le loro risate

Legano petardo al collo di un gabbiano e lo fanno esplodere in volo

Lascia senza parole il gesto crudele di un gruppo di pescatori, probabilmente sardi, che porta alla morte di un povero gabbiano, colpevole di essere approdato sulla loro imbarcazione. Tra le risate dei presenti, il volatile viene afferrato e immobilizzato, al suo collo viene stretto un petardo che viene acceso. Mentre la miccia si consuma l'uccello viene liberato. Il tempo per lui di raggiungere il suo stormo e di esplodere in volo. Le forze dell'ordine sono alla ricerca dei colpevoli, ripresi in un video che sta facendo il giro del web.

Il video shock, non datato, è stato postato su Facebook da un cittadino sardo residente a Thiesi (Sassari) e ha ottenuto più di 5.000 condivisioni in poco tempo, numerosi commenti di condanna, ma anche qualche like di compiacimento.

Qualcuno ha riconosciuto nelle immagini Tavolara e la costa della Gallura. Nei cinquanta secondi, però, non si vedono i volti dei pescatori-killer; si sentono solo le loro voci e le loro macabre risate.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali