FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Val di Susa, lite per viabilità: investe e uccide una motociclista per vendetta

Secondo i testimoni lʼautista di un Ford Transit avrebbe perso la testa dopo una banale discussione stradale. Era ubriaco, è stato arrestato

Una ragazza 27enne, Elisa Ferrero, morta e il suo fidanzato, il 29enne Matteo Penna, ricoverato in gravissime condizioni al Cto di Torino: è il bilancio di un tragico incidente avvenuto a Condove, in Val di Susa. Raccapricciante la ricostruzione dell'accaduto. I due, a bordo di una moto, sarebbero stati speronati volontariamente da un automobilista che avrebbe perso la testa dopo una banale lite sulla viabilità: era ubriaco, è stato arrestato.

L'autore del gesto, un cinquantunenne di Nichelino (Torino), Maurizio De Giulio, è stato arrestato dai carabinieri dopo un lungo interrogatorio. Il van Ford Transit che stava guidando ha speronato la motocicletta Ktm su cui viaggiavano i due ragazzi. Già all'arrivo, i carabinieri avevano capito che c'era qualcosa di strano in quell'incidente. Il mezzo era sopra alla motocicletta, incastrata in un guardrail all'altezza della rotonda di Condove, all'ingresso del paesino della Val di Susa sulla Statale 24. Sono bastati pochi minuti e le testimonianze dei presenti per capire meglio la dinamica.

La lite e l'inseguimento - I due ragazzi a bordo della moto avrebbero avuto un diverbio col conducente del minivan qualche centinaio di metri prima dello schianto, forse per un sorpasso azzardato oppure per una lieve collisione con lo specchietto del van. Litigio, molto acceso, che si era concluso con un pugno su un finestrino del Transit. La moto è poi corsa via e qui il conducente del furgone ha perso la testa partendo all'inseguimento dei due centauri. All'altezza della rotonda la moto avrebbe rallentato. L'automobilista, invece, averebbe accelerato e travolto i centauri.

La giovane è morta sul colpo, il suo compagno è stato trasportato in eliambulanza al Cto di Torino. Il conducente del furgone, illeso, avrebbe tentato la fuga. Con lui in auto c'erano la compagna e la figlia di lei. Sarebbe stata proprio la donna, con alcuni presenti, a bloccarlo. "Io l'ho fatta, io la pago", si sarebbe sfogato l'uomo con i presenti.

Val Susa, incidente mortale dopo lite per viabilità

I precedenti dell'uomo alla giuda - De Giulio ha dei precedenti, sempre alla guida del suo minivan. Nel 2010, ubriaco, non vide un semaforo rosso e provocò un incidente, miracolosamente senza feriti. All'arrivo dei soccorsi, si rifiutò di salire in ambulanza e si scagliò contro i poliziotti e i carabinieri, aggredendoli e minacciandoli.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali