FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Smog: Torino blocca anche Euro 5 diesel, ferme 250mila auto

I ricercatori del Cnr hanno spiegato che lʼinquinamento nella Pianura Padana è dovuto alla presenza di una "coperta" di smog che tiene "confinati sotto di essa" gli stessi "inquinanti" di cui è costituita

Il Comune di Torino estende lo stop alle auto, da sabato, anche agli Euro 5 diesel. Ad ufficializzare la stretta è l'assessore comunale all'Ambiente, Alberto Unia: "In base ai dati sulle Pm10, abbiamo deciso di passare al secondo livello. Monitoreremo la situazione nel weekend - aggiunge -. Se i dati scenderanno potremo riconsiderare i blocchi da lunedì". Con il nuovo stop salgono a circa 250mila le auto che non possono circolare in città.

Se Torino è la città più "soffocata dall'inquinamento" anche altre città piemontesi, da Alessandria a Vercelli, hanno emesso ordinanze di blocco al traffico. Divieti anche a Pavia, a Milano e in Emilia-Romagna. Ma non solo Nord, l'emergenza si estende infatti anche al Sud: i sindaci di Napoli e Avellino hanno firmato ordinanze di limitazione al traffico.

A Torino livello Pm10 più del doppio del limite - A Torino negli ultimi giorni i valori delle Pm10 hanno subito più volte sforamenti. L'ultimo dato rilevato dall'Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale, è di 107 mcg/mc, contro un limite di 50 mcg/mc. "Sappiamo bene che il blocco del traffico non potrà mai essere l'unica soluzione, le limitazioni alla circolazione servono soprattutto a non aumentare i livelli di inquinanti per evitare di trovarci in una camera a gas - ha spiegato l'assessore Unia -. A questi vanno uniti provvedimenti e politiche strutturali su cui la città sta lavorando da tempo".

Cnr: "Coperta di smog sulla Pianura Padana" - C'è una "coperta" di smog sopra la pianura padana che tiene "confinati sotto di essa" gli stessi "inquinanti" di cui è costituita. La causa di questo "accumulo" è l'insieme delle "condizioni meteorologiche e climatiche" come il caldo, l'assenza di piogge e di vento. Lo dicono i ricercatori dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr parlando dell'emergenza smog. Il Cnr fa anche presente che "le condizioni atmosferiche" e le attività dell'uomo hanno avuto un "effetto di amplificazione".

Coldiretti: "Smog soffoca città, solo 31,1 mq di verde a testa" - A favorire lo smog nelle città è l'effetto combinato dei cambiamenti climatici e della ridotta disponibilità di spazi verdi che concorrono a combattere le polveri sottili e gli inquinanti gassosi, ma in Italia ogni abitante dispone in città di appena 31,1 metri quadrati di verde urbano, mentre nelle campagne è scomparso un albero da frutto su tre negli ultimi dieci anni. E' la denuncia lanciata dalla Coldiretti al Forum dell'agricoltura e dell'alimentazione di Cernobbio, alla presenza del Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.

Smog, le morti per inquinamento in Italia e negli altri Paesi europei

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali