FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Migranti, Frontex: "2016 anno record per arrivi in Italia"

Dal 2010, lʼItalia ha visto una crescita di dieci volte nel numero di arrivi dallʼAfrica occidentale.

Migranti, Frontex: "2016 anno record per arrivi in Italia"

Il numero di migranti arrivati attraverso la rotta centro mediterranea, che riguarda soprattutto l'Italia e in misura molto minore Malta, è cresciuto di circa il 20% nel 2016, per un totale di 181mila arrivi, il numero più alto mai registrato. Sono dati dell'agenzia europea Frontex, che parla di "record" per l'Italia. Sono stati invece 503.700 i profughi che hanno attraversato illegalmente le frontiere Ue. In compenso gli arrivi dalla Grecia sono crollati.

Il dato riflette una pressione migratoria crescente dall'Africa, in particolare quella occidentale, i cui flussi sono responsabili di gran parte dell'aumento di arrivi nel 2016. Dal 2010, l'Italia ha visto una crescita di dieci volte nel numero di arrivi dall'Africa occidentale. La maggior parte dei migranti passati dalla rotta centro mediterranea sono nigeriani, seguiti da cittadini di Eritrea, Guinea, Costa d'Avorio e Gambia.

Squadre di supporto per i rimpatri - Dalla prossima settimana Frontex attiverà squadre di intervento per supportare gli Stati membri nel rimpatrio dei migranti irregolari. Lo si apprende dalla Commissione europea. Denominate "European Return Intervention Team", queste squadre avranno al loro interno specialisti nel campo dell'accompagnamento, del monitoraggio e del rimpatrio per offrire un aiuto sia nelle operazioni di rimpatrio sia nella cooperazione con i Paesi terzi per la riammissione dei loro cittadini.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali