FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

CHIUDI X

Video Tgcom24 -Cronaca

Arrestato falso fisioterapista: drogava le sue vittime e poi ne abusava

Roberto Benatti era fuggito a Santo Domingo, dopo la condanna a 30 anni di carcere nel 2013. Preso in aeroporto dopo l'espulsione per la violazione della legge sull'immigrazione

- E' stato arrestato Roberto Benatti, il falso fisioterapista denunciato da una delle sue vittime nel 2007 e condannato a 30 anni di reclusione nel 2013. Il 62enne era riuscito a fuggire a S. Domingo. E solo dopo l'espulsione - poiché senza visto - è stato preso in consegna dai carabinieri e portato nel carcere di Busto Arsizio (Varese) dove deve scontare 24 anni di reclusione inflittigli in contumacia in Appello, a Milano.

Arrestato falso fisioterapista: drogava le sue vittime e poi ne abusava

Benatti, arrestato dai carabinieri di Gallarate con l'accusa di violenza sessuale, esercizio abusivo della professione medica e detenzione delle sostanze stupefacenti (usate per addormentare i pazienti) era stato scoperto a seguito della denuncia di una delle vittime, un minorenne, che si era svegliato anzitempo e lo aveva scoperto mezzo nudo. Nella stanza di fianco c'erano i genitori che erano intervenuti sentendo il ragazzo urlare e dei rumori di colluttazione facendo intervenire i carabinieri che lo avevano arrestato.

L'uomo era fuggito a Santo Domingo approfittando della scadenza dei termini di custodia cautelare. Lo stupratore è stato alla fine espulso da Santo Domingo per la violazione della legge sull'immigrazione di quello Stato, ed è stato accompagnato da due funzionari di Polizia della Repubblica Dominicana e preso in consegna, all'arrivo a Malpensa, dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, dagli agenti di Interpol e del Servizio di Polizia di Frontiera.

Benatti residente a Colle Santa Lucia (Belluno) aveva due studi, uno a Gallarate e uno nel paese in provincia di Belluno, pur non avendo alcun titolo per esercitare. Nel suo pc durante le indagini erano stati trovate foto di parti intime di oltre cento pazienti.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
Milano
X
TAG:
Milano