FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Foto rubate ai vip e mail intercettate: a processo anche Selvaggia Lucarelli

Con la blogger sotto accusa Guia Soncini e Gianluca Neri. Tra le vittime Elisabetta Canalis, Federica Fontana e Mara Venier

Foto rubate ai vip e mail intercettate: a processo anche Selvaggia Lucarelli

Approfittavano di password banali per entrare negli account di posta elettronica dei vip e impossessarsi in modo illecito di fotografie e informazioni riservate. E' l'accusa con cui il pm di Milano, Grazia Colacicco, ha mandato a processo le giornaliste Selvaggia Lucarelli e Guia Soncini e il blogger Gianluca Neri, più noto come Macchianera. Tra le vittime Elisabetta Canalis, Federica Fontana e Mara Venier.

A far scattare le indagini, come rivela il decreto di citazione dei tre, pubblicato dal sito giustiziami.it, furono le fotografie scattate durante la festa di compleanno della Canalis, allora compagna di George Clooney, all'interno di Villa Oleandra, sul lago di Como. Le immagini furono offerte per 120mila euro a un noto settimanale di gossip, ma l'affare sfumò all'ultimo perché qualcuno avvisò l'ex velina, che sporse denuncia.

Secondo l'accusa, tra il 2010 e il 2011 Lucarelli, Soncini e Neri si sarebbero procurati le password delle star rispondendo alle domande segrete impostate per il recupero dei codici di accesso alle mail. In questo modo avrebbero forzato gli account, oltre che della Canalis, di Federica Fontana, Mara Venier, Sandra Bullock e Scarlett Johansson. L'accusa è, a vario titolo, di concorso in intercettazione abusiva, detenzione e diffusione di codici di accesso (unica non contestata a Lucarelli), accesso abusivo a sistema informatico, violazione della privacy. Il processo prenderà il via il 19 giugno.

Lucarelli: "Mai violato un account in vita mia" - "Non ho mai violato un account di posta elettronica in vita mia, neanche quello di ex fidanzati". Così si difende Selvaggia Lucarelli che, in merito alle notizie che la riguardano, parla di "titoli fantascientifici". "Tutto quello che è accaduto, è che io all'epoca mi sono vista recapitare le foto di un compleanno della Canalis a casa Clooney. Non ho mai chiesto e ricevuto un euro da nessun giornale, rivista o editore, né per quelle foto né per qualsiasi altra foto o notizia in altri periodi. Non c'è mai stata neanche alcuna trattativa che mi abbia riguardata".

Neri: "Foto trovate sul web" - Anche Gianluca Neri racconta la sua verità. Trovai quelle foto, scrive, "in un file zip condiviso da qualcuno su 4chan, in un periodo in cui era un pullulare di frequentatori del sito che condividevano e-mail, documenti e foto di svariate personalità hollywoodiane che avevano in qualche modo hackerato". Nel suo racconto, Neri cambia i nomi dei protagonisti, raccontando che "il link su cui io avevo cliccato faceva parte di uno stralcio di una e-mail che la showgirl Fernanda Sorgente aveva inviato alle proprie amiche allegando una larga quantità di foto scattate appunto presso la villa Gelsomina in occasione del compleanno della sua amica e collega Emanuela Banalis in compagnia del suo fidanzato nonché padrone della villa, il famoso attore Giorgio Clone".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali