FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Bologna, il Signore lo "chiama": lui diventa prete a 71 anni

Padre, nonno e adesso sacerdote. Giuseppe Mangano preferisce la santa messa alla pensione e realizza il "sogno della sua vita"

Bologna, il Signore lo "chiama": lui diventa prete a 71 anni

Non è mai troppo tardi per avverare i propri sogni, anche se il desiderio è quello di diventare prete a 71 anni. E’ la storia di Don Giuseppe Mangano, padre di uno chef e nonno di tre nipoti, che alla pensione ha preferito celebrare la messa ogni domenica. Nato a Corato, nel Barese, e trapiantato a Bologna da mezzo secolo, Giuseppe è vedovo dal 2008. Da cinque anni è diacono permanente e presto sarà nominato presbitero.

La vocazione Il percorso sacerdotale di nonno Giuseppe è iniziato cinque anni fa. Rimasto vedovo nel 2008, dopo un matrimonio felice, ha deciso di dare inizio alla sua carriera da prelato. Nel 2013 è diventato diacono permanente (questo ministero, aperto anche agli uomini sposati, è il primo gradino dell'ordine sacro). Una vocazione, quella del futuro sacerdote, nota anche alla moglie che, in punto di morte, ha auspicato questo futuro per il marito: "Oggi sarebbe felice – dice Giuseppe – sapeva che ci tenevo".

I dubbi della ChiesaLa strada di Giuseppe verso il Signore non è stata priva di difficoltà: il precedente cardinale, Carlo Caffara, aveva qualche dubbio in merito alla sua vocazione. Cambia tutto con l'arcivescovo Marco Zuppi: "Una volta ascoltata la mia storia mi ha abbracciato". Sarà proprio lui, molto presto, a nominarlo presbitero.

Don nonno Adesso  dovrà solo aspettare di celebrare la santa messa in presenza della sua famiglia: suo figlio e i suoi tre nipotini. I ragazzi - Francesca di 15 anni e i due gemellini di dieci, Vasco e Giuseppe - vivono, insieme al padre, negli Stati Uniti: saranno in Italia solo fra qualche mese. "Non sarà una celebrazione eucaristica come le altre, sono emoziato al solo pensiero", sostiene Giuseppe.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali