FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Cronaca >
  • Sconti autostradali ai pendolari, ecco come ottenere le agevolazioni

Sconti autostradali ai pendolari, ecco come ottenere le agevolazioni

Il ministro dei Trasporti Lupi illustra le modalità per avere la diminuzione dei costi: bisognerà avere il Telepass

- Il ministero dei Trasporti ha reso note le modalità per ottenere gli sconti autostradali concessi ai pendolari. Le tariffe agevolate sono operative dal primo febbraio, ma a partire dal 25 sarà materialmente possibile indicare il percorso effettuato sul sito Telepass. Lo sconto è calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva.

Sconti autostradali ai pendolari, ecco come ottenere le agevolazioni

Il ministro Maurizio Lupi e il presidente Aiscat Fabrizio Palenzona hanno emesso un comunicato congiunto. Nella nota si ricorda che lo sconto è operativo dal 1 febbraio 2014, e durerà sino al 31 dicembre 2015. A tal fine verranno stipulati singoli accordi tra il Ministero e le concessionarie autostradali per disciplinare le specificità di ciascuna.

Chi può ottenere le agevolazioni? - Tutti i possessori di Telepass (con contratti family, business e ricaricabili, abbinati a persone fisiche ed a veicoli di classe A) che abbiano effettuato la registrazione e che utilizzino l'autostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 chilometri. La percentuale di sconto è proporzionale al numero dei viaggi e non alla loro lunghezza (è cioè identica per chi fa pochi chilometri e per chi ne fa fino a 100 in un giorno tra andata e ritorno).

Come vengono applicati gli sconti? - Sino a 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto. A partire dal 21 transito lo sconto (per tutti e 21 i viaggi effettuati) sarà dell'1% e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23 viaggi) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta dopo il 40° transito. Chi fa 41 viaggi, cioè, avrà su tutti e 41 e sino al 46 viaggio (i giorni lavorativi in un mese sono al massimo 23) lo sconto del 20%. Per i transiti successivi al 46 viaggio si paga la tariffa intera. Lo sconto è applicato per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi, e non è cumulabile con altre agevolazioni/iniziative di modulazione tariffaria.

Cosa fare materialmente? - A partire indicativamente dal 25 febbraio 2014 (gli sconti sono comunque validi dal 1 febbraio) si accede al sito Telepass www.telepass.it o sul sito della Concessionaria interessata, definendo il percorso che si utilizza abitualmente, indicando il casello di entrata e quello di uscita. Per il sistema aperto - in cui il cliente non effettua la transazione che permette di stabilire da dove si proviene e/o dove si è diretti - il cliente indicherà il casello / la barriera di attraversamento. Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, e sarà retroattivo, cioè partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la richiesta.

TAG:
Maurizio lupi
Ministero trasporti
Telepass
Autostrade