FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Vivere positivo: vademecum per raggiungere i propri obiettivi

Un decalogo per imparare a essere sereni e a spezzare il circolo vizioso di negatività e insoddisfazione

Vivere positivo: vademecum per raggiungere i propri obiettivi

E’un’esperienza comune a tutti noi: sappiamo quali sono le cose che ci fanno bene e quali dobbiamo evitare, eppure nella pratica non riusciamo a mantenerci fedeli ai nostri propositi. Ad esempio, sappiamo quali cibi sono salutari, ma non sappiamo resistere al fascino del junk food; siamo consapevoli della necessità di fare esercizio fisico, ma il nostro abbonamento in palestra ci vede raramente presenti agli allenamenti. Perché avviene tutto questo? Perché il fatto di sapere che qualcosa è giusta e utile non è un motivo sufficiente a farci perseguire quel risultato. Eppure tutti noi possiamo imparare a darci degli obiettivi e a non mollare finché lo scopo non è stato raggiunto.

Circa l’80 per cento degli individui non si prefigge assolutamente nulla. L’altro 20% cerca di assegnarsi degli obiettivi, ma la grande maggioranza (tre su quattro) ha la convinzione che si tratti di una battaglia senza speranza. Eppure, la piccola quota residua (circa il 5-6% del totale) che non molla, riesce a centrare il risultato. Come fare a entrare a far parte di questo piccolo gruppo che ottiene il successo? Filippo Ongaro, direttore dell’Istituto di medicina rigenerativa e anti-aging - ISMERIAN e a lungo medico degli astronauti all’Agenzia spaziale europea, ha messo a punto un decalogo di pensiero positivo che ci insegna a uscire dal circolo vizioso di ansia e insoddisfazione, ci aiuta a essere più soddisfatti di noi stessi e, tirando le somme, anche ad avere successo più facilmente. Il vademecum è la sintesi dei punti di forza contenuti in una riflessione più completa e articolata, raccontata nel libro “Vivere a pieno” (ROI Edizioni), che spiega gli atteggiamenti mentali più adatti ad avere le migliori chance per stare meglio come individui e come società.

1 - Assegnati ogni giorno degli obiettivi – I grandi traguardi si raggiungono dividendo la strada in tante piccole tappe e assegnandosene una al giorno. Ad esempio, se devi perdere cinque chili di peso, assegnati il target di recarti in palestra per un’ora e seguire la dieta di quel giorno. Il risultato finale sarà semplicemente la somma delle varie giornate.

2 – Non aver paura di fare e rifare – Il talento allo stato puro è raro e senza fatica non si ottiene nulla: il buon risultato finale dipende sempre dalla quantità di impegno con cui ci si è dedicati. L’impegno sta nel singolo gesto di ogni singolo giorno, proprio come un lungo viaggio è fatto di singoli passi.

3 – Da dove cominciare – Le prima cose da imparare a gestire sono alimentazione, allenamento e rilassamento: questo rafforza in modo significativo il senso di controllo che abbiamo sulla nostra esistenza. Imparando a gestire noi stessi diventa più facile imparare a gestire il resto della vita.

4 – Tieni un diario e usalo come uno specchio – Confrontarsi con se stessi è un’attività molto difficile, per la quale servono stimoli che ci facciamo appassionare. Dedicare qualche minuto ogni mattina a trascrivere obiettivi e impressioni è un aiuto importante per sfidare se stessi, mettendo in luce i punti di forza e senza abbandonarsi a troppa delusione in caso di insuccesso.

5 – Crea i tuoi rituali – Siamo guerrieri alle prese con mille battaglie quotidiane e, come tutti i combattenti, abbiamo bisogno dei nostri riti di battaglia. Ogni mattina, o prima di un meeting o si un esame, adottiamo un pensiero o un piccolo rituale propiziatorio capace di stimolare la forza e la determinazione, tenendo lontana l’ansia.

6 - Stai nella natura - Troppe ore tra casa e ufficio hanno un effetto negativo sulle emozioni. Abbiamo bisogno dei colori, dei profumi e dei suoni della natura per stimolare il tono dell’umore.

7 - Abbraccia le persone che ami – Il contatto fisico stimola la produzione di ossitocina, l’ormone antistress: concediti coccole, abbracci e altre forme di contatto fisico dolce con il partner, con i figli e anche con un animale domestico.

8 – Tappati le orecchie – Circondati di cose positive e fai orecchie da mercante davanti al bombardamento di notizie negative e ansiogene in cui viviamo immersi. Ascolta i notiziari con parsimonia e non indulgere al senso del macabro e del morboso tipico di un certo modo di fare informazione.

9 - Scegli gli amici giusti – Ovvero frequenta le persone che fanno uscire il meglio di te. Circondarsi di persone sane e vitali è il modo migliore per essere come loro.

10 - Non giudicare – Evita di dire la tua su tutto, a cominciare da te stesso. Osserva ciò che accade nel corso della giornata e ricordati che giudicare non serve a nulla se non a innescare emozioni quasi sempre negative. Puoi anche concentrarti sui giudizi positivi, su azioni di gentilezza e sul trovare il lato buono delle cose e delle situazioni. La giornata prenderà subito un colore diverso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali