FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Catania, nigeriana uccisa al Cara di Mineo: fermato il compagno

Lʼuomo, di 30 anni, vive nel Nord Italia e pare fosse tornato per convincere la donna e i figli a trasferirsi da lui

La squadra mobile di Catania ha rintracciato e sottoposto a fermo un cittadino originario del Mali ritenuto autore dell'omicidio di una giovane nigeriana, Miracle Francis, commesso presso il Cara di Mineo. Si tratta di Billa Francis, di 30 anni, che vive nel Nord Italia. Pare fosse tornato per convincere la donna e i figli a trasferirsi da lui. Sulle sue braccia sono stati trovati dei graffi, che sono al vaglio della polizia scientifica.

La donna, arrivata nella struttura nel dicembre del 2016, è stata uccisa con una coltellata alla gola. A dare l'allarme erano stati i due piccoli figli della vittima che hanno avvisato le assistenti del Cara di Mineo: "La mamma sta male, è a terra...". Appena giunti sul posto, i medici non hanno potuto far altro che accertare il decesso della donna.

L'uomo, bloccato dagli agenti nel popolare mercatino popolare della Fiera di Catania, è stato poi condotto in Questura per essere interrogato come persona informata sui fatti alla presenza di un interprete.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali