FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

 
Le notizie del giorno
 
 
3.5.2012

Bergamo, barricato in Agenzia Entrate libera l'ultimo ostaggio e si arrende

Spari all'interno dell'edificio. L'impiegato rilasciato grazie alla trattativa di un maresciallo dei carabinieri e di un componente del reparto dei Gis. L'imprenditore avere un fucile e due pistole

Un imprenditore bergamasco, Luigi Martinelli di 54 anni, si è barricato armato nella sede delle Agenzie delle Entrate di Romano di Lombardia, nella Bergamasca, prendendo in ostaggio alcune persone presenti nell'ufficio. L'uomo si è arreso dopo circa sei ore e dopo aver rilasciato l'ultimo ostaggio, un dipendente dell'ufficio. Fondamentale per la risoluzione della vicenda la mediazione dei carabinieri e dei Gis.

23:47 Il ministro Cancellieri si congratula con i carabinieri

Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, ha telefonato al comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Leonardo Gallitelli, per congratularsi per la positiva conclusione della vicenda di Romano di Lombardia "grazie anche al determinante intervento del vice brigadiere, Roberto Lorini, che con coraggio, professionalità e freddezza ha condotto la delicata trattativa fino alla liberazione di tutti gli ostaggi". Lo rende noto un comunicato del Viminale.

23:21 Interrogatorio Martinelli in corso

E' in corso nella caserma dei carabinieri di Romano di Lombardia l'interrogatorio di Luigi Martinelli, 54 anni, l'imprenditore che si è barricato per 6 ore. L'uomo ha assunto un atteggiamento "composto", non risulta provato e sta rispondendo alle domande degli investigatori. Intanto i carabinieri stanno accertando quale sia la sua posizione debitoria nei confronti dell'Agenzia delle Entrate. Durante il suo blitz il sequestratore gridava di avere gravi problemi economici e per ore ha ripetuto di voler raccontare la sua storia ai giornalisti come condizione per rilasciare gli ostaggi. Nella caserma di Romano sono arrivati anche alcuni parenti dell'imprenditore. Martinelli è stato sposato e ha una figlia.

22:36 L'irruzione dopo una cartella esattoriale

Luigi Martinelli è ancora nella caserma di Romano di Lombardia sotto interrogatorio. L'uomo, incensurato, ha fatto irruzione all' Agenzia delle Entrate dopo aver ricevuto una cartella esattoriale. "Si è presentato con un fucile e due pistole", ha confermato il comandante provinciale dell'Arma, Roberto Tortorella, all'esterno della caserma -. Ha sparato un solo colpo in aria, non perché voleva far del male ma perché era spaventato. Si è reso conto di quello che ha fatto, è dispiaciuto e ha stretto la mano al brigadiere" che ha portato avanti la trattativa tutto il pomeriggio.

21:43 Il sequestratore si chiama Luigi Martinelli, non aveva alcuna intenzione di far male

L'uomo che si era barricato all'interno dell'Agenzia delle Entrate si chiama Luigi Martinelli, ha 54 anni e abita a Calcio ma è originario di Covo, centri della Bergamasca. Lo ha reso noto il comandante provinciale dei carabinieri di Bergamo, Roberto Tortorella. "Si è arreso e ha liberato l'ostaggio - ha detto -. Nessuno si è fatto male. Non aveva alcuna intenzione di fare male".

21:32 Sequestratore uscito ammanettato

Il sequestratore è uscito dopo che per una decina di minuti gli uomini del Gis si erano appostati davanti all'entrata degli uffici. L'uomo è sceso dalle scale ammanettato dal brigadiere Lorini di Romano di Lombardia, che da subito si era offerto in cambio degli ostaggi, come tra l'altro ha riferito il sindaco di Romano di Lombardia Michele Lamera, e ha condotto per tutto pomeriggio la trattativa con l'uomo.

21:26 L'uomo barricato aveva un fucile e due pistole

"L'uomo aveva un fucile a pompa e due pistole. Era visibilmente agitato. Lo ha fatto per rendere pubblica la sua situazione ed ha parlato genericamente di debiti". Lo ha detto il colonnello Giacinto Prencipe, vice comandante provinciale dei carabinieri. Sarebbe un imprenditore bergamasco sui cinquant'anni. Dopo la resa l'uomo è stato condotto nella caserma degli uomini dell'Arma.

21:22 L'uomo barricato si è arreso

Poco dopo aver rilasciato l'ultimo ostaggio, dopo essersi barricato per circa 6 ore nella sede delle Agenzia delle Entrate l'imprenditore che si era barricato armato nella sede dell'Agenzia delle Entrate prendendo in ostaggio i presenti, si è arreso. Poi l'uomo è uscito ed è stato preso in consegna dalle forze dell'ordine.

21:10 Liberato l'ultimo ostaggio

Carmine Mormandi, 56 anni, dipendente dell'Agenzia delle Entrate, ultimo ostaggio rimasto nelle mani del sequestratore, è stato liberato. L'uomo è stato condotto in ospedale in stato di shock. Il suo rilascio è stato possibile grazie alla mediazione di un maresciallo dei carabinieri e di un componente del reparto del Gis. Ora negli uffici restano il sequestratore, un imprenditore armato di fucile, e il mediatore dei carabinieri.

20:18 Sindaco: "Ex ostaggi stanno bene"

E' in "una situazione di stallo" la vicenda che vede un uomo barricato con un ostaggio nella sede della Agenzia delle Entrate di Romano di Lombardia. E' quanto spiega il sindaco Michele Lamera che assicura che "l'ostaggio è in buone condizioni". "Tutte le persone liberate stanno bene e sono state portate in caserma per la loro deposizione. Hanno descritto il sequestratore come un po' agitato ma all'inizio non ha minacciato il suicidio, cosa che ha fatto in un secondo momento". Il sindaco ha confermato che l'uomo ha espresso la richiesta di incontrare la stampa per spiegare e motivare la sua situazione.

19:09 Sms dell'ostaggio: "Sto bene"

L'ostaggio nelle mani del sequestratore si chiama Carmine Mormandi, 56 anni, da 30 impiegato all'Agenzia delle Entrate. L'uomo circa mezz'ora fa è riuscito a rassicurare la compagna Tetyana con un sms: "Sto bene", ha scritto.

18:48 Trattative in stallo, si va verso il blitz

Si valuta l'intervento dei corpi speciali del Gis di Livorno. All'interno degli uffici si vive al momento una situazione di stallo, con il sequestratore ancor insieme all'impiegato preso in ostaggio e a un maresciallo dei carabinieri. Nel frattempo curiosi i giornalisti sono stati fatti ulteriormente allontanare dall'entrata degli uffici.

18:45 "Non voglio fare male a nessuno"

L'assalitore ha riferito alle forze dell'ordine che gli hanno parlato di non voler fare del male a nessuno. L'uomo ha minacciato di uccidersi se non verrà accontentato nella sua richiesta di parlare con i giornalisti per raccontare la sua vicenda.

18:23 Assalitore ha fatto scappare i clienti

Tra i primi a fuggire dopo aver sentito gli spari c'è una donna di 34 anni che abita al piano superiore dell'ufficio. La signora ha preso con sè il figlio di appena 2 anni ed è uscita di corsa dallo stabile. Intanto sul posto sta arrivando anche il direttore dell'agenzia delle Entrate di Bergamo, Domenico Arena. Appena entrato l'uomo ha gridato "fuori tutti" per fare uscire i clienti.

17:45 Teste di cuoio pronte ad intervenire

Sarebbero pronti a intervenire gli uomini del Gis, le cosiddette teste di cuoio dei carabinieri che intervengono nei casi di pericolo estremo. Il loro blitz dovrà essere autorizzato dal magistrato di turno.

17:24 Maresciallo entra per trattare

Un maresciallo dei carabinieri è entrato negli uffici per trattare con il sequestratore. Sono giunti anche i militari della Gdf mentre il piazzale davanti all'entrata è stato recintato.

Ultimo aggiornamento 23:47

Pagina precedente

start: 1
end: 2
1
start: 1
end: 2
2
start: 1
end: 2

Pagina successiva

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile