FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Jo Squillo nella bufera per il viaggio alle Maldive: "Non ho fatto nulla di male"

A "Pomeriggio Cinque" la showgirl si difende da chi la accusa di ostentare la propria ricchezza

Ospite di "Pomeriggio Cinque", Jo Squillo ha parlato della bufera social che l'ha travolta nei giorni scorsi. La conduttrice è volata per lavoro alle Maldive e ha pubblicato su Instagram cartoline da favola, ma alcuni utenti l'hanno accusata di poca sensibilità. "Faccio questo di lavoro e rivendico il diritto di poterlo fare, nel rispetto delle leggi", si è difesa lei.

 

 

"Ero lì per registrare due puntate del mio programma televisivo. Mi chiamano anche all'estero per fare concerti, perché in questo momento in Italia non si può. Ho seguito tutte le regole e le leggi, per poterlo fare in tranquillità. Ho fatto il tampone in entrata e in uscita", ha chiarito.

 

Jo Squillo e le foto della discordia alle Maldive

 

Ad attaccarla a muso duro in studio l'opinionista Caterina Collovati, che l'ha rimproverata di avere mancato di rispetto agli anziani costretti alla solitudine in questo periodo di pandemia. Supportata da Barbara d'Urso e Antonella Mosetti, Jo ha replicato piccata: "Il tuo moralismo supera tutto. Instagram fa parte del mio lavoro. Non devo nascondere niente"

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali