FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

In linea con la dieta del super metabolismo

Sei sempre a stecchetto, ma i risultati non si vedono? Ecco come dimagrire grazie al regime in grado di farti bruciare di più

Inventata dalla nutrizionista e consulente alimentare Hailey Pomroy, la Dieta del Supermetabolismo è molto amata dalle star di Hollywood. Quali sono gli obiettivi? Spesso accade di vivere perennemente a stecchetto, eppure il sospirato dimagrimento sembra bloccato. Se pratichi attività sportiva, sei sempre a dieta e non riesci a dimagrire è tempo di potenziare il tuo metabolismo. Ecco come fare.

Dieta del super metabolismo: cosa mangiare

I cibi sì e i cibi no durate le tre fasi previste dal regime alimentare

leggi tutto

VANTAGGI – Promette di perdere fino a dieci chili in ventotto giorni: la Dieta del supermetabolismo elaborata da Haylie Pomroy, nutrizionista e consulente benessere, ha conquistato le star di Hollywood grazie al metodo, facile da seguire anche nella vita quotidiana. I vantaggi? Tre pasti e due spuntini al giorno, senso di sazietà e… niente conteggi di calorie!

COME FUNZIONA – Adatta per chi segue un regime vegetariano e pratica attività sportiva, la dieta del supermetabolismo prevede schemi alimentari intercambiabili e ricette senza glutine. Carboidrati e dolci? Si possono mangiare, l'importante è farlo al momento giusto, in armonia con il nostro metabolismo. Come spiega l'esperta, spesso si mangia per stress o sulla spinta di emozioni forti, quali momenti di rabbia e tristezza, ecco perché è fondamentale imparare a scegliere ciò che serve all'organismo e ascoltare i nostri bisogni.

FASE 1-2-3 – Per dare la sveglia al metabolismo in una prima fase sono consigliati di frutta e verdura. I carboidrati come pasta e riso sono importanti perché combattono le alterazioni metaboliche da stress: in questa fase iniziale è bene evitare grassi e latticini. La seconda fase punta sui benefici delle proteine: sì a pesce, carni bianche, salumi magri e verdure a foglia verde. Secondo l'ideatrice della dieta, in questa fase è importante evitare latticini, grassi, cereali, legumi, frutta e verdura, ad eccezione di cetrioli, pomodori, fagiolini, peperoni, porri, funghi, taccole, melanzane, broccoli, zucchine. Nella fase tre vengono reitegrate le fonti di grassi, come olio d'oliva, avocado, semi di girasole, sesamo e zucca.

CONSIGLI – Come spiega l'autrice, durante la vita quotidiana ci ritroviamo a correre ogni giorno. Anche se amiamo cucinare, spesso il tempo per stare in cucina manca, per questo può essere utile adottare qualche strategia. La nutrizionista Hailey Pomroy spiega che spesso utilizza qualche ora di un giorno libero per mettere sul fuoco una pentola con brodo vegetale e due 'slow cooker'. Cucinare per l'intera settimana consente di risparmiare tempo e evitare i cibi pronti: disponi sul piano cucina tante buste e contenitori, dove potrai suddividere il cibo da conservare in freezer e scongelare al momento opportuno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali