FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Moda: indossare i tacchi bassi senza rinunciare a un look slanciato

Qualche dritta per apparire più alte senza sottostare al tormento del tacco 12

Non è da tutti sopravvivere per una intera giornata con i piedi torturati da tacchi e stiletti di altezza stellare. Anche se il vecchio proverbio impone di soffrire se belle vogliamo apparire, ci sono luoghi e situazioni in cui proprio non ne vogliamo sapere. Le tendenze per l’autunno-inverno propongono tacchi medi e tutto sommato comodi, ragion per cui scopriamo come valorizzare al meglio le altezze confortevoli e come accompagnarle ad outfit che possano contribuire al “allungare” la nostra figura. Chi ha una silhouette alta e longilinea può permettersi tutto quello che vuole, a patto di qualche piccolo accorgimento: chi ha invece qualche centimetro di statura in meno o ha forme curvy deve avere qualche accortezza in più.

Tacchi bassi: come indossarli

PIEDE IN VISTA – Un effetto ottico semplice ed efficace sta nel lasciare il piede più scoperto possibile. Almeno finché le temperature esterne non sono rigide, scegliamo modelli di ballerine e decolleté poco accollate: il fatto di lasciare qualche centimetro di pelle a vista ha l’effetto visivo di slanciare la gamba e far apparire più alte. Meglio anche scegliere le forme a punta rispetto a quelle tonde. Se il tempo è poco clemente, meglio scegliere una scarpa stringata in stile Oxford (sono uno dei trend dell’autunno 2017), o un tronchetto: in questo caso, va abbinato con un pantalone scuro a sigaretta o almeno con una calza scura coprente. Quest’ultima soluzione non è ideale per chi è piccola o di forme “morbide”: i tronchetti tagliano la figura e accorciano la gamba. Lo stesso vale per le scarpe con il cinturino alla caviglia: per limitare il danno si può sfruttare l’effetto “tono su tono”, ad esempio una scarpa chiara da portare con la gamba nuda o con collant neutro, oppure una calzatura scura da indossare con un calza coprente dello stesso colore.

PROPORZIONI – Con la scarpa bassa occorre prestare attenzione alle proporzioni. Vanno bene le forme asciutte e le lunghezze moderate: sì ai pantaloni slim, magari che lasciano un pezzetto di caviglia scoperta, e alle gonne pencil lunghe fino al ginocchio, no agli oversize e ai pantaloni troppo ampi. In ogni caso, meglio optare per i colori scuri che assottigliano la figura. Attenzione ai volumi anche per camicie e maglie: vanno bene le lunghezze moderate e le forme scivolate, ma senza eccedere con le ampiezze.

ABITI – Chi non è di alta statura e non vuole indossare i tacchi farà bene a lasciar perdere le gonne lunghe o a tre quarti, che accorciano la figura. Meglio gli abiti a tubino e le gonne al ginocchio.

PUNTO VITA – Con i tacchi bassi stanno bene pantaloni e gonne a vita alta, che allungano visivamente la proporzione della gamba. L’accorgimento vale soprattutto, ancora una volta, per chi è piccola di statura.

CATALIZZARE L’ATTENZIONE – Se scegliamo il comfort della scarpa bassa dobbiamo puntare su un altro punto di forza nella nostra figura, su cui far convergere l’attenzione di chi ci guarda. Si può puntare sul decolleté, ad esempio, da valorizzare con una bella scollatura, o su un make up ad effetto, con un bel rossetto brillante o con un trucco occhi che illumini il viso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali