FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Valanga killer in Alto Adige, Messner: "Più morti su Alpi che su Himalaya"

Secondo lo scalatore chi pratica scialpinismo è generalmente in ottima forma fisica ma non ha lʼesperienza per gestire la natura selvaggia. "Viviamo di turismo, ma i rischi devono essere chiari"

Valanga killer in Alto Adige, Messner: "Più morti su Alpi che su Himalaya"

Dopo la valanga che in Alto Adige ha fatto sei morti, il celebre alpinista Reinhold Messner punta il dito contro l'improvvisazione, e in un'intervista a "la Repubblica" sostiene che sulle Alpi "contiamo più vittime rispetto a quelle censite sull'Himalaya". Il motivo, spiega, è che "le persone non hanno la giusta esperienza e non si accorgono della grande responsabilità che devono avere. Viviamo di turismo, ma i rischi devono essere chiari".

Prima di affrontare la neve, spiega lo scalatore nell'intervista, bisogna valutare tante variabili: "Il vento, persino di otto giorni prima, il sole, le condizioni della neve. La valanga di ieri, per capirci, con tutta probabilità è stata portata dalla penultima nevicata". Per Messner "il pericolo è relativo e cambia repentinamente da un posto all’altro. La neve è molto difficile da dominare, da gestire: la sicurezza non è data da chi è passato poco prima di noi. Se arriva sano e salvo non è sufficiente per chi arriva dopo. Il problema, piuttosto, è la massa di persone che frequentano le Alpi'.

Chi pratica scialpinismo, sostiene, in genere "ha un'ottima preparazione atletica. Sono bravissimi sciatori con ottime condizioni fisiche", però "non hanno l'esperienza giusta per gestire la natura selvaggia. Finché seguono le piste non c'è alcun problema, fuori pista invece è tutto diverso".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali