FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

La Sporting Locri batte la mafia: il 10 gennaio torna in campo

La squadra di calcio a 5 femminile presa in mano dal sindaco della città, Giovanni Calabrese

La Sporting Locri batte la mafia: il 10 gennaio torna in campo

Sarà in campo il 10 gennaio lo Sporting Locri, la squadra di calcio femminile a cinque che aveva annunciato la chiusura dopo le minacce ricevute dai dirigenti. Il team giocherà contro la Lazio nel campionato di serie A elite malgrado le dimissioni del presidente Ferdinando Armeni, sostituito dal sindaco di Locri, Giovanni Calabrese. "Per il momento non chiudiamo - ha detto Armeni - ma dovremo trovare altri soci".

Nonostante le minacce grazie all'intervento di Figc, Lnd e Divisione Calcio a cinque la partita si disputerà domenica 10 gennaio e avrà un palcoscenico d'eccezione. Calcio d'inizio previsto per le 18, con diretta tv su RaiSport 1 HD: sarà una domenica di festa, che potranno godersi tutti, anche chi non potrà essere al Palasport di Locri.

"Abbiamo rassegnato le dimissioni, io e gli altri componenti del precedente assetto - ha detto Ferdinando Armeni - ma lasciamo una società con i conti in ordine. Non abbiamo alcun debito e anche gli accordi economici con le giocatrici e l'allenatore sono stati saldati entro il 31 dicembre scorso".

Per venerdì 8 gennaio, dopo l'incontro di fine anno con il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, è stata convocata l'assemblea della società che dovrà approvare il rendiconto, dare l'ok all'entrata di nuovi soci ed eleggere i nuovi organi statutari.

"Le condizioni dovute alla mancanza della necessaria serenità che mi hanno portato a lasciare - ha aggiunto l'ormai ex presidente - rimangono tutte. La speranza è che in questa fase di transizione, grazie alla disponibilità del sindaco Calabrese, possano affacciarsi nuove figure imprenditoriali disposte a rilevare la società". Armeni, a cui è stata anche assegnata una tutela, ha deciso di gettare la spugna dopo una serie di minacce contenute in alcuni bigliettini fatti recapitare a lui e ad altri dirigenti con i quali si "invitavano" i vertici dello Sporting Locri a chiudere le attivita' agonistiche.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali