FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Elena Santarelli: "Mio figlio mi ha chiesto se stava per morire"

La showgirl ha raccontato la terribile esperienza del tumore cerebrale che aveva colpito il piccolo Giacomo

Ora che la grande paura è passata Elena Santarelli può raccontare la propria esperienza. La showgirl ha infatti deciso di pubblicare "Una mamma lo sa", il lbro in cui ripercorre la battaglia, vinta, di suo figlio Giacomo con il cancro cerebrale. "Quando lo hanno operato, in sala d'attesa mi ha chiesto 'mamma posso morire con questo intervento'' ha raccontato a Mara Venier, ospite di "Domenica In".

Elena Santarelli, la lettera del figlio guarito: "Sei una mamma speciale"

 

La Santarelli ha spiegato di aver deciso di scrivere il libro, i cui proventi andranno alla ricerca, per far capire alle persone cosa avesse provato in quei mesi terribili, mesi in cui gli haters l'hanno presa di mira criticandola perché continuava a lavorare e faceva foto da modella. "Quella è la second life - ha detto -, quella raccontata nel libro è la vita vera". 

 

Elena Santarelli e gli altri vip alle nozze di Eleonora Daniele

 

Quella fatta di momenti drammatici, di ore di angoscia. "Quando Giacomo è stato operato, l'intervento è durato 14 ore - ha ricordato -. In sala d'attesa mi ha chiesto 'mamma posso morire'"". Una domanda terribile alla quale Elena ha dato una riposta per tranquillizzare il piccolo: "No, Giacomo, che dici, l'intervento durerà un'ora, sarà velocissimo". Una bugia a fin di bene al quale Giacomo ha fatto finta di credere. Infatti qualche settimana dopo le ha detto: "Mamma, sapevo che avevi paura, ti tremava il labbro e avevi le mani sudate". 

 

Dopo che è arrivata la notizia della guarigione Elena ha tirato un sospiro di sollievo, ma non significa che il dramma dentro di lei non abbia lasciato un segno profondo. "So che non dormirò più serena al 100% - ha detto -. Da quando sono terminate le terapie di Giacomo in ospedale vado di meno. Sto seguendo una terapia che dovrebbe farmi metabolizzare il dramma. Tornerò in ospedale quando mi sentirò pronta".  

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali