FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giro del mondo in bici per "combattere" i rifiuti: è la missione di Starsky e Hutch, lʼex vigile del fuoco e il suo cane

Un giro del mondo in bici per sensibilizzare lʼuomo al dramma dei rifiuti: è la missione di Martin Hutchinson, ex vigile del fuoco 56enne di Manchester e il suo fido amico, Starsky: un cane abbandonato da cucciolo che da 13 anni lo accompagna in questa avventura. Finora, Starsky e Hutch, hanno macinato più di 34.000 chilometri in America Latina e oltre 17.000 in Europa, e adesso sono approdati in Emilia Romagna, sul Lido di Comacchio, per iniziare lʼoperazione "spiagge pulite". Dal 2006 ad oggi Martin non ha mai pensato di fermarsi, convinto della sua missione: girare il mondo, mapparlo in base al numero di rifiuti incontrati e raccolti, informare le persone e soprattutto i più giovani sulla necessità di tutelare l’ambiente. "In questi anni – racconta Martin – ho visitato più di seicento tra scuole e università per parlare di ambiente e provare a fare capire, anche a seguito della mia esperienza e della mia osservazione, i danni che gli arrechiamo ogni giorno. Cercando di mettere a contatto i ragazzi con la realtà, mostrando loro i rifiuti che ho raccolto, in poche ore, nelle loro città. Provando a fare loro capire come, invece, possiamo entrare in contatto con il pianeta”.

Giro del mondo in bici per "combattere" i rifiuti: è la missione di Starsky e Hutch, lʼex vigile del fuoco e il suo cane

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Un giro del mondo in bici per sensibilizzare l'uomo al dramma dei rifiuti: è la missione di Martin Hutchinson, ex vigile del fuoco 56enne di Manchester e il suo fido amico, Starsky: un cane abbandonato da cucciolo che da 13 anni lo accompagna in questa avventura. Finora, Starsky e Hutch, hanno macinato più di 34.000 chilometri in America Latina e oltre 17.000 in Europa, e adesso sono approdati in Emilia Romagna, sul Lido di Comacchio, per iniziare l'operazione "spiagge pulite". Dal 2006 ad oggi Martin non ha mai pensato di fermarsi, convinto della sua missione: girare il mondo, mapparlo in base al numero di rifiuti incontrati e raccolti, informare le persone e soprattutto i più giovani sulla necessità di tutelare l’ambiente. "In questi anni – racconta Martin – ho visitato più di seicento tra scuole e università per parlare di ambiente e provare a fare capire, anche a seguito della mia esperienza e della mia osservazione, i danni che gli arrechiamo ogni giorno. Cercando di mettere a contatto i ragazzi con la realtà, mostrando loro i rifiuti che ho raccolto, in poche ore, nelle loro città. Provando a fare loro capire come, invece, possiamo entrare in contatto con il pianeta”.